IDC Spoleto, la danza classica torna in città

  • Letto 288
  • E il Gala di chiusura si fa internazionale

    La danza classica e di repertorio sta per tornare in palcoscenico dove ritrova la sua vera identità. A Spoleto è tutto pronto per accogliere la 29esima edizione dell’IDC, International Dance Competition, che attira ogni anno danzatori da tutto il mondo pronti a sfidarsi su variazioni che hanno fatto la storia della danza classica ma anche su coreografie moderne e contemporanee.

    Punta di diamante le masterclass tenute da insegnanti di tecnica classica e moderna a disposizione dei ragazzi (anche di quelli eliminati nelle varie fasi del concorso) per tutta la durata della manifestazione. Inoltre il programma quest’anno si arricchisce con Danza Chi Come e Perché l’appuntamento, guidato e ideato da Sara Zuccari, che incontrerà i giovani partecipanti del concorso per un momento di riflessione, discussione e confronto di storia della danza e storia di vita, una chiacchierata a più voci, per aiutare i ragazzi a capire il mondo della danza non solo tecnicamente ma anche culturalmente. L’evento sarà trasmesso in diretta live Facebook sulla pagina del Giornale della Danza, la prima testata giornalistica online in Italia di settore.

    L’IDC International Dance Competition si svolgerà dal 17 al 22 luglio al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, sarà patrocinato dal Comune di Spoleto e inserito nella rassegna “Spoleto d’estate 2021”.

    La serata di Gala come ogni anno chiuderà la kermesse coreutica assegnando il Gran Prix Fondazione Carispo che tanta fortuna ha portato ai vincitori delle passate edizioni, uno dei quali, Gabriele Fornaciari, premiato nel 2019, tornerà come ospite quest’anno per eseguire un pas de deux con Giordana Granata, ballerina del Teatro alla Scala di Milano. Gala che si farà ancor più internazionale grazie alla presenza di Petra Conti, principal guest

    dancer del Los Angeles Ballet e di Margherita Parrilla in rappresentanza dell’International Federation Ballet Competition, Federazione che racchiude i concorsi di danza più prestigiosi al mondo tra cui quello di Spoleto, unico in Italia.

    Il Gala sarà a porte aperte per il pubblico, sebbene con accesso limitato, causa restrizioni covid-19, a 256 posti. Per prenotare il proprio biglietto si consiglia di telefonare con anticipo al numero 3283078377.

    Irina Kashkova – Direttore Artistico
    Dopo mesi di lavoro siamo giunti a definire la giuria dell’edizione 2021 che sarà presieduta da Maria Grazia Garofoli, già étoile del Teatro La Fenice di Venezia e Direttore del Corpo di Ballo dell’Arena di Verona. iI lockdown australiano ha impedito l’arrivo del nostro Francesco Ventriglia che verrà sostituito dal collega Igor Yebra già directore artístico del Ballet Nacional Sodre, Uruguay e attuale direttore di compagnia. Torneranno poi Lukas Timulak. coreografo di fama internazionale, Oleksy Bessmertni. Direttore dell’Accademia nazionale di Danza di Kiev e general manager del concorso Tanzolymp Berlino, e Sara Zuccari, giornalista, storico, critico di danza, direttore del Giornale della Danza, ideatrice e Presidente della giuria che assegna il “Premio della critica”.

    Paolo Boncompagni – Direttore Generale.
    Il nostro è per definizione un evento internazionale e siamo riusciti a farlo rimanere tale nonostante le restrizioni dovute al Covid. Il Gala di chiusura vanterà ospiti di calibro mondiale, ne siamo davvero orgogliosi e attendiamo con fiducia la partecipazione degli spoletini, sebbene con disponibilità di posti inferiore rispetto al passato. Siamo orgogliosi di riportare la vera danza a Spoleto dopo lunga assenza.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Caterina 2021-07-25 00:18:57
    E le scuole???? Non ne parliamo affatto?????
    aurelio fabiani 2021-07-14 21:01:29
    Il qualunquismi avanza, le idee muoiono. Italia morta.
    Carlo neri 2021-07-12 18:31:34
    Assurdo! Così si incentivano gli atti vandalici e di inciviltà.....a questo punto siamo arrivati.....forse è il fondo, ma stiamo anche.....
    carlo 2021-06-16 11:54:36
    Come solito, Lucidi, essendo ignorante, cioè non conoscendo i fatti, ma solo le chiacchiere, scrive del nulla.
    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....