House Video, da non perdere… ad aprile

  • Letto 177
  • I migliori film, in uscita questo mese, disponibili per il noleggio, nella videoteca di viale Trento e Trieste

    (DMN) Spoleto – primo appuntamento di questo mese con la rubrica curata dalla videoteca House Video di viale Trento e Trieste 167.
    House video, grazie ai suoi quattro distributori automatici, è aperta 24 ore su 24 e offre a noleggio, a solo un Euro, una vasta scelta tra migliaia di titoli di ogni genere, dalla commedia agli horror, dai thriller all’azione senza dimenticare i film del passato.
    Il personale è a disposizione tutti i pomeriggi, dal lunedì al sabato per tesseramenti, vendita videogiochi e film in dvd e blu-ray.
    Cliccando ‘mi piace’ nelle pagine Facebook e Instagram di House Video, la clientela, può rimanere sempre aggiornata sulle nuove uscite dei film ed eventuali promozioni (clicca QUI). È anche attivo il servizio Watsapp: 3208609457.

    Ecco i migliori film in uscita ad aprile:

    MOSCHETTIERI DEL RE (Commedia)

    In Moschettieri del Re, il film di Giovanni Veronesi, ritroviamo, un po’ invecchiati, i quattro eroi creati da Alexandre Dumas: D’Artagnan (Pierfrancesco Favino),Athos (Rocco Papaleo),Aramis (Sergio Rubini) e Porthos (Valerio Mastandrea). Oggi sono un allevatore di bestiame sgrammaticato, un castellano lussurioso, un frate indebitato e un locandiere ubriacone, che per amor patrio saranno di nuovo moschettieri.
    Un po’ attempati, cinici e disillusi, ma sempre abilissimi con spade e moschetti, richiamati all’avventura dopo oltre vent’anni dalla Regina Anna (Margherita Buy) per salvare la Francia dalle trame ordite a corte dal perfido Cardinale Mazzarino (Alessandro Haber) con la sua cospiratrice Milady (Giulia Bevilacqua).
    Affiancati nelle loro gesta dall’inscalfibile Servo muto, e da un’esuberante Ancella i quattro – in sella a destrieri più o meno fedeli – combatteranno per la libertà dei perseguitati Ugonotti e per la salvezza del giovanissimo, parruccato e dissoluto Luigi XIV. Muovendosi al confine tra eroico e prosaico, i nostri si spingeranno fino a Suppergiù, provando a portare a termine un’altra incredibile missione. Difficile dire se sarà l’ultima o la penultima.

    AMICI COME PRIMA (Commedia)

    Amici come prima, il film diretto da Christian De Sica, segue la storia di Cesare (Christian De Sica), stimato direttore del Relais Colombo, hotel di lusso di Milano. Con l’arrivo di nuovi soci cinesi intenzionati a rivoluzionare tutto,Luciana (Regina Orioli), figlia di Massimo Colombo (Massimo Boldi), storico proprietario dell’hotel, licenzia per primo proprio il direttore.
    Cesare, rimasto senza lavoro, scopre che Luciana sta cercando per suo padre una badante, ed è disposta a spendere 5000 euro al mese pur di arginare il vivace e arzillo Massimo. La prospettiva di uno stipendio così allettante spinge Cesare a candidarsi. Aiutato dal suo amico Marco (Maurizio Casagrande) si traveste da donna e diventa la seducente Lisa che, travolgendo Massimo al primo incontro, viene assunta.

    BLACK TIDE (Thriller)

    Black Tide di Erick Zonca è un thriller dalle tinte noir, tratto dal best-seller “The Missign File” di Dror Mishani. Il caso sulla misteriosa scomparsa dell’adolescente Danny Arnault viene affidato al detective Francois Visconti (Vincent Cassel), un poliziotto di recente abbandonato dalla moglie, deluso dalla vita, stanco del mondo e con problemi di alcolismo. Mentre è impegnato nelle ricerche, non presta attenzione al figlio Denis, con cui l’uomo non ha un bel rapporto, anche per via del suo apparente coinvolgimento nel traffico di droga. Ad aiutare Visconti nelle indagini arriva Yann Bellaile (Romain Duris), insegnante di Danny, desideroso di scoprire che fine ha fatto il suo allievo.

    NELLE TUE MANI (Commedia)

    Nelle tue mani, il film diretto da Ludovic Bernard, segue la storia di Mathieu (Jules Benchetrit), quando un giorno nella confusione di una stazione di Parigi inizia a suonare un pianoforte a disposizione del pubblico. Il mondo sembra fermarsi, soprattutto per il direttore del Conservatorio Pierre Geithner, che riconosce l’eccezionale talento di Mathieu. Ma la sua proposta non interessa il giovane che preferisce vivere di furti, messi a segno insieme a due suoi amici. Finché non finisce in arresto per un colpo andato storto.
    Pierre propone uno scambio: gli eviterà la prigione in cambio di qualche ora di lavoro. Ma il vero scopo è prepararlo a un concorso nazionale di pianoforte. Sotto la guida dell’intransigente “Contessa” (Kristin Scott Thomas), Mathieu affronta una sfida che non riguarda soltanto lui, ma il futuro stesso del Conservatorio.

    LA BEFANA VIEN DI NOTTE (Commedia)

    La Befana vien di notte, il film diretto da Michele Soavi, racconta la storia di Paola (Paola Cortellesi), una maestra di scuola elementare con un segreto da nascondere: bella e giovane di giorno, di notte si trasforma nell’eterna e leggendaria Befana!
    A ridosso dell’Epifania, viene rapita da un misterioso produttore di giocattoli. Il suo nome è Mr. Johnny e ha un conto da saldare con Paola che, il 6 Gennaio di vent’anni prima, gli ha inavvertitamente rovinato l’infanzia…
    Sei compagni di classe assistono al rapimento e dopo aver scoperto la doppia identità della loro maestra decidono di affrontare, a bordo delle loro biciclette, una straordinaria avventura che li cambierà per sempre. Tra magia, sorprese e risate, riusciranno a salvare la Befana?

    AQUAMAN (Fantasy/Azione)

    Adattamento cinematografico dedicato ad Aquaman, il supereroe dell’universo DC Comics creato nel 1941 da Paul Norris et Mort Weisinger. L’azione segue gli eventi di Justice League.
    Arthur Curry noto anche come il Protettore degli oceani Aquaman (Jason Momoa), esita a prendere il posto che gli spetta alla guida del regno sottomarino di Atlantide. Se nella sua prima avventura corale il giovane ibrido umano-atlantideo ha dichiarato di avere ancora “un casino di cose da fare”, il film da protagonista lo vede più maturo e meno spavaldo, intenzionato a mettere la forza sovrumana di cui è dotato, l’abilità di governare le maree e la capacità di nuotare a elevatissime velocità, al servizio dei più deboli. La sua lealtà tuttavia, è divisa tra gli abitanti della terra, che continuano a inquinare il pianeta, e il popolo subacqueo che progetta segretamente di invadere la superficie. Il supereroe spaccone e solitario dovrà scegliere con giudizio la strategia da adottare per garantire la pacifica convivenza tra le due parti. Accanto a lui ci saranno preziosi consiglieri come Mera (Amber Heard) e pericolosi nemici come il fratellastro Orm (Patrick Wilson) che mira al trono.

    NON CI RESTA CHE IL CRIMINE (Commedia)

    Non ci resta che il crimine, il film di Massimiliano Bruno, è una commedia in cui la realtà supera l’immaginazione e in cui tutto può succedere come per esempio ritrovarsi improvvisamente, per destino o per caso, negli anni 80.
    E’ esattamente quello che succede a tre improbabili amici che hanno fatto dell’arte di arrangiarsi uno stile di vita.
    Siamo a Roma nel 2018 e tre amici di lungo corso, con scarsi mezzi ma un indomabile talento creativo, decidono di organizzare un “Tour Criminale” di Roma alla scoperta dei luoghi che furono teatro delle gesta della Banda della Magliana.
    L’idea, ne sono convinti, sarà una miniera di soldi. Abiti d’epoca, jeans a zampa, giubbotti di pelle, stivaletti e Ray-Ban specchiati, ed è fatta, sono pronti per lanciarsi nella nuova impresa.
    Se non fosse che, per un imprevedibile scherzo del destino, vengono catapultati negli anni 80 nei giorni dei gloriosi Mondiali di Spagna e si ritrovano faccia a faccia con alcuni membri della Banda che all’epoca gestiva le scommesse clandestine sul calcio.
    Per non parlare dell’incontro con una vulcanica e dirompente ballerina che rischia di scombinare ancora di più le carte. Per i tre amici potrebbe rivelarsi una ghiotta occasione di riscatto oppure…
    Protagonisti del film sono Alessandro GassmannMarco GialliniEdoardo LeoGianmarco TognazziIlenia Pastorelli e lo stesso Massimiliano Bruno.

    COLD WAR (Drammatico)

    Cold War, il film diretto da Pawel Pawlikowski, è un’appassionata storia d’amore tra un uomo e una donna che si incontrano nella Polonia del dopoguerra ridotta in macerie. Provenendo da ambienti diversi e avendo temperamenti opposti, il loro rapporto è complicato, eppure sono fatalmente destinati ad appartenersi.
    Negli anni ’50, durante la Guerra Fredda, in Polonia, a Berlino, in Yugoslavia e a Parigi, la coppia si separa più volte per ragioni politiche, per difetti caratteriali o solo per sfortunate coincidenze: una storia d’amore impossibile in un’epoca difficile.

    LA RAGAZZA DEI TULIPANI (Drammatico)

    La Ragazza dei Tulipani, il film diretto da Justin Chadwick, è ambientato ad Amsterdam nel 1636: la città è in pieno fermento. Il commercio prospera, le arti fioriscono. Sophia (Alicia Vikander), orfana cresciuta dalle suore, viene presa in sposa da un ricco mercante,Cornelis Sandvoort, molto più vecchio di lei. Lui desidera ardentemente un figlio, ma lei non riesce a darglielo, mettendo così in pericolo il loro matrimonio. I due decidono di posare per un ritratto che li renderà immortali, ma Sophia inizia una relazione con il pittore, un giovane e talentuoso artista: Jan Van Loos. Tutto questo mentre la cameriera di Sophia, Maria, scopre di aspettare un figlio dal ragazzo di cui è innamorata, che per un equivoco è fuggito via. Per salvare la situazione, le due donne escogitano un piano, apparentemente comodo per entrambe. Ma, mentre l’Olanda è preda di una follia collettiva, la febbre di possedere i bulbi di tulipani, con pennellate intense di sensualità, irresistibile desiderio, inganno, sogni e illusioni, il ritratto prende tutt’altra forma, colorando passioni per cui daresti la vita.

    IL RITORNO DI MARY POPPINS (Fantasy)

    Vent’anni prima danzavano tra i comignoli di Londra, scortati dalla tata magica Mary Poppins e un bizzarro gruppo di spazzacamini saltellanti.
    Il Ritorno di Mary Poppins, il film diretto da Rob Masrhall, ambientato negli anni 30, vede i piccoli Michael e Jane Banks ormai cresciuti. 

    Nella casa della famiglia Banks ora vive Michael, adulto, e vedovo da un anno, con tre figli a cui badare: John, Annabel e Georgie. Per loro, ha rinunciato alla passione per la pittura ed è entrato in banca, come suo padre prima di lui. Ma ora la stessa banca, inclemente, reclama la casa, i soldi per riscattarla non ci sono e Michael non sa a chi votarsi. Il tempo è maturo perché Mary Poppins (Emily Blunt) cali dal cielo aggrappata al suo ombrello e torni ad occuparsi dei piccoli e dei grandi Banks, in viale dei Ciliegi numero diciassette.

    IL CARILLON (Horror)

    Il Carillon, il film diretto da John Real, segue la storia di Sophie (Cearl Pepper) è una bambina di sei anni che ha perso entrambi i genitori in un incidente e da quel giorno non parla più. La sua tutela viene affidata alla zia Annabelle (Rachel Daigh) e insieme si trasferiscono in una grande e misteriosa casa. Qui Sophie trova una scatola di legno con uno strano simbolo disegnato sopra: dentro c’è un carillon posseduto da uno spirito malvagio. Annabelle si ritrova a correre contro il tempo per riuscire a liberare le loro vite dall’oscura presenza, prima che la melodia del carillon suoni l’ultima nota.

    LA CASA DELLE BAMBOLE – GHOSTLAND (Horror)

    La Casa delle Bambole – Ghostland, il film horror di Pascal Laugier, Pauline e le due figlie adolescenti,Beth Vera,ricevono in eredità una vecchia villa piena di bambole antiche che rendono l’atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le ragazze. Pauline lotta disperatamente per la vita delle figlie e riesce ad avere la meglio sugli assalitori, ma il trauma di quella notte segnerà per sempre il destino delle ragazze.
    Mentre Beth riesce a reagire e a lasciarsi il passato alle spalle, diventando una scrittrice di successo, Vera invece non supera lo shock e si rinchiude nelle sue paranoie. Sedici anni più tardi Beth riceve una telefonata dalla sorella che le chiede aiuto. La ragazza ritorna così nella casa delle bambole dove scoprirà che l’incubo, in realtà, non è ancora finito…

    IL TESTIMONE INVISIBILE (Thriller)

    Il Testimone invisibile, il film diretto da Stefano Mordini, racconta la storia di Adriano Doria (Riccardo Scamarcio), un giovane imprenditore di successo che si risveglia in una camera d’albergo chiusa dall’interno accanto al corpo senza vita della sua amante, l’affascinante fotografa Laura (Miriam Leone). Viene accusato di omicidio ma si dichiara innocente. Per difendersi, incarica la penalista Virginia Ferrara, famosa per non aver mai perso una causa. L’emergere di un testimone chiave e l’imminente interrogatorio che potrebbe condannarlo definitivamente, costringe Adriano e l’avvocato Ferrara a preparare in sole tre ore la strategia della sua difesa e a cercare la prova della sua innocenza. Spalle al muro, Adriano sarà costretto a raccontare tutta la verità.

    RIDE (Drammatico)

    Ride è un film drammatico diretto e co-sceneggiato da Valerio Mastandrea.
    Una domenica di maggio, a casa di Carolina (Chiara Martegiani) si contano le ore.
    Il lunedì successivo bisognerà aderire pubblicamente alla commozione collettiva che ha travolto una piccola comunità sul mare, a pochi chilometri dalla capitale.
    Se n’è andato Mauro Secondari, un giovane operaio caduto nella fabbrica in cui, da quelle parti, hanno transitato almeno tre generazioni. E da quando è successo Carolina, la sua compagna, è rimasta sola, con un figlio di dieci anni, e con una fatica immensa a sprofondare nella disperazione per la perdita dell’amore della sua vita. Perché non riesce a piangere? Perché non impazzisce dal dolore? Sono passati sette giorni ormai e per lei sembra non essere cambiato nulla.
    Nonostante gli sforzi, non riesce ad afferrare quello strazio giusto, sacrosanto e necessario a farla sentire una persona normale. Manca un giorno solo al funerale e tutti si aspetteranno una giovane vedova devastata. Carolina non può e non deve deludere nessuno, soprattutto se stessa.

    Informazione pubblicitaria

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Vabo 2019-04-19 22:51:22
    Grande contributo e analisi politica, complimenti! Magari, quando trovate due minuti o qualcosa di rilevante da dichiarare,fate un cenno anche.....
    Cosmo Giacomo Sallustio Salvemini 2019-04-12 15:19:43
    Carissimo Luca, anche a nome del Consiglio Direttivo del Movimento Gaetano Salvemini e dell'Unione Italiana Associazioni Culturali, formulo vivissimi auguri.....
    Cosmo Giacomo Sallustio Salvemini 2019-04-12 12:33:07
    Caro Luca, ho il piacere di informarti che è imminente la pubblicazione del mio libro "Epuloni e Lazzari" (Analisi storica.....
    Guest lecturer "Photography and writing: a dialectic" - Greta Lorimer Photography 2019-04-10 17:18:04
    […] https://www.duemondinews.com/spoleto-una-lezione-di-fotografia-narrativa-con-greta-lorimer/  […]
    R.A. 2019-04-07 21:41:58
    La sinistra invece di infamare il m5s si dia da fare x lavorare insieme alla colacem x nn perdere posti.....