Gioielli come sculture, sculture come gioielli

  • Letto 876
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETO“Mezz’ora dopo la chiusura”l’evento a cura di Sistema Museo, vi aspetta a Palazzo Collicola Arti Visive venerdì 20 luglio 2018 alle ore 19.30 con un appuntamento dedicato a Gioielli come sculture, sculture come gioielli, la mostra temporanea di Giorgio Facchini a cura di Gianluca Marziani.

    L’esposizione, ospitata all’interno del Museo Carandente, è pensata come un dialogo fra i monili dell’autore pesarese e le importanti opere della collezione spoletina. Ad arricchire ulteriormente la mostra, gioielli di importanti artisti come Arman, Bury, Calder, Fontana, Lichtenstein, Picasso, Arnaldo e Giò Pomodoro.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    La serata prosegue con un aperitivo. Si ringrazia Con Spoleto – Consorzio Albergatori di Spoleto.

    Quota di partecipazione
    Visita guidata – Intero € 7,00
    Visita guidata – Ridotto € 5,00 per Spoleto Card e fidelizzati
    Aperitivo – € 5,00

    INFO
    Ai fini organizzativi è gradita la prenotazione entro le ore 13:00 di venerdì 20 luglio 2018.
    news.spoletomusei@sistemamuseo.it

    0743 46434

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....
    Sergio Granelli 2022-07-06 21:35:44
    Pero' dobbiamo essere onesti fino in fondo. Ricordiamoci anche della governatrice Lorenzetti e di tutti quelli che gli hanno consentito.....