Giancarlo Cintioli: “Bloccare a Spoleto gli aumenti della Tari è possibile. Ecco come”

  • Letto 503
  • Le dichiarazioni del consigliere di Insieme per Spoleto 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Un milione e mezzo di euro. E’ il “tesoretto” che il Comune di Spoleto, per una serie di circostanza contabili, si troverà fra breve ad avere a disposizione. Un “avanzo di amministrazione” che aspetta solo di essere utilizzato. E su come impiegarlo il consigliere di Insieme per Spoleto Giancarlo Cintioli, che è anche componente della commissione bilancio, non ha dubbi.

    “ In un periodo difficile per famiglie e imprese come quello attuale -afferma- il Comune deve fare la sua parte. E se ci sono risorse adeguate, come in questo caso, vanno utilizzate per bloccare, per un periodo più lungo possibile, gli aumenti di tasse come la Tari, che stanno incidendo sempre più nei bilanci di famiglie e imprese”. Il consigliere preannuncia che presenterà la sua proposta nella prima riunione utile della commissione bilancio e spera che l’iniziativa trovi il consenso degli altri componenti della commissione, in modo di poter essere portata al più presto in consiglio comunale per l’approvazione.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
    INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
    Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
    Hanno anche il coraggio di parlare!
    Aurelio Fabiani 2022-11-05 08:42:38
    Dispiacere! Ma fate qualcosa! Incanetevi tutti davanti all'ingresso dell'ospedale! Basta parole e annunci di Consigli Comunali aperti, spariti dai radar!
    Aurelio Fabiani 2022-11-03 13:53:28
    4 NOVEMBRE, NON C'E' NULLA DA FESTEGGIARE. LA PRIMA GUERRA MONDIALE FU UNA GUERRA IMPERIALISTA E COME TUTTE LE GUERRE.....