Finale Scudetto 3, Sir Safety Conad Perugia-Lube Civitanova 1-3

  • Letto 111
  • Successo in rimonta per i Block Devils nel terzo atto della finale scudetto. Battuta e contrattacco su buoni livelli in casa Sir, Leon ne fa 21 con 5 ace, Anderson chirurgico. Mercoledì a Civitanova gara 4

    Allunga la serie di finale scudetto la Sir Safety Conad Perugia.
    I Block Devils, nel pienone del PalaBarton, superano 3-1 in rimonta la Cucine Lube Civitanova in gara 3 ed accorciano le distanze. Mercoledì all’Eurosuole Forum gara 4.
    Match vibrante con Perugia che va sotto di un parziale, poi reagisce con qualità in battuta ed in contrattacco (62% a fine gara dopo la difesa), portandosi avanti di un set. Nel quarto è lotta serrata punto a punto con il neo entrato Gabi Garcia incisivo in attacco ed Anderson chirurgico su palla alta. Nelle fasi finali è proprio l’americano a dare ai suoi un match point, l’errore in attacco di Kovar fa esplodere il PalaBarton.
    I numeri della sfida premiano i padroni di casa che fanno meglio in battuta (9 ace contro 4), in ricezione (53% contro 36%), in attacco (57% contro 49%) ed a muro (8 vincenti contro 6).
    Mvp il capitano bianconero Leon che ne mette 21 con 5 ace ed il 62% in attacco. Doppia cifra per un eccellente Anderson (12 col 63%) e Rychlicki (13 con 2 ace e 3 muri), contributo importante anche dal centro della rete con 9 punti a testa per Solè (78% in primo tempo e 2 muri) e Mengozzi (71% in attacco, 3 muri ed un ace). Giannelli gestisce bene la fase offensiva dei suoi, Colaci riceve col 59% e dà sicurezza a tutta la seconda linea.
    Si continua dunque, mercoledì si torna a Civitanova. Servirà un’impresa, ma Perugia non vuole mollare.

    IL MATCH

    Parte Mengozzi in zona tre in coppia con Solè. Vantaggio Lube con Simon (2-3). Ace di Simon (3-5). Maniout di Zaytsev (4-7). Perugia trova la parità con il turno di Anderson al servizio (9-9). Il muro di Mengozzi firma il primo vantaggio Perugia (12-11). Il muro ospite capovolge (13-14). Fuori l’attacco di Zaytsev, fuori anche quello di Solè (15-16). Si riscatta l’argentino di Perugia (16-16). Break Lube con Yant (16-18). Il muro di Mengozzi vale la parità a quota 20. Ace di Rychlicki (21-20). L’errore di Rychlicki vale il set point Civitanova (23-24). Anderson manda il parziale ai vantaggi (24-24). L’attacco out di Leon manda avanti gli ospiti (24-26).
    Vantaggio Perugia nel secondo set con l’attacco di Rychlicki ed il muro di Mengozzi (5-3). Ace di Leon (6-3). Muro di Rychlicki (9-5). Altro muro di Rychlicki, poi ace di Giannelli (11-5). Cade il pallonetto di Anderson (16-9). Super scambio chiuso da Leon (17-9). Fuori Lucarelli, poi Leon (19-9). Ace di Simon (19-11). Anzani accorcia (21-15). Muro vincente di Solè (22-15). Maniout di Rychlicki (23-16). Gabi Garcia mette a terra il pallone del 23-18. Fuori il servizio del portoricano, set point Perugia (24-18). Chiude Mengozzi (25-19).
    Avanti Perugia nel terzo set con l’attacco di Leon (3-2). Fuori l’attacco di Yant (5-3). Muro di Anzani e parità (5-5). Muro vincente di Rychlicki (8-6). Muro di Simon e nuova parità (9-9). Ace di Lucarelli, vantaggio Civitanova (10-11). Ace di Leon, poi out Yant (14-12). Ace di Mengozzi, poi muro di Solè (17-13). Anderson con la pipe mantiene le distanze (20-16). Ace di Rychlicki (22-17). Ace di Leon, set point Perugia (24-18). Altro ace di Leon, Perugia avanti (25-18).
    Ace di Leon nel quarto set (5-3). Gabi Garcia pareggia a quota 7. Fuori l’attacco di Simon, +2 Perugia (10-8). Ancora Gabi Garcia (10-10). Contrattacco di Leon (12-10). Sempre Gabi Garcia (13-13). Muro di Kovar, vantaggio Civitanova (13-14). Dentro Ter Horst. Ospiti avanti di due (14-16). Leon pareggia (17-17). Invasione di Anzani (18-17). Lucarelli capovolge (18-19). Torna Rychlicki. Leon in contrattacco (20-19). Lucarelli sulle mani alte (20-21). Anderson trova le mani del muro (23-23). In rete il servizio del neo entrato Travica, set point Civitanova (23-24). In rete anche Gabi Garcia, di nuovo vantaggi (24-24). Anderson gioca il maniout, match point Perugia (25-24). Fuori Kovar, vince Perugia (26-24).

    I COMMENTI

    Simone Giannelli (Sir Safety Conad Perugia): “Una buona pallavolo da parte nostra. Abbiamo giocato bene, ma basta, gara 3 è finita. Ci siamo guadagnati la possibilità di giocare un’altra finale a Civitanova. Servirà un’impresa, loro sono molto forti ed in casa giocano molto bene. Archiviamo subito e pensiamo a mercoledì”.

    IL TABELLINO

    SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1
    Parziali: 24-26, 25-19, 25-18, 26-24
    SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli, 1 Rychlicki 13, Mengozzi 9, Solè 9, Leon 21, Anderson 12, Colaci (libero), Plotnytskyi, Travica, Ter Horst. N.e.: Ricci, Piccinelli (libero), Dardzans, Russo. All. Grbic, vice all Valentini.
    CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco, Zaytsev 7, Simon 8, Anzani 8, Lucarelli 10, Yant 11, Balaso (libero), Kovar 3, Gabi Garcia 11, Sottile, Juantorena, Diamantini. N.e.: Marchisio, Jeroncic (libero). All. Blengini, vice all. Giannini.
    Arbitri: Roberto Boris – Andrea Pozzato
    LE CIFRE – PERUGIA: 23 b.s., 9 ace, 53% ric. pos., 27% ric. prf., 57% att., 8 muri. CIVITANOVA: 22 b.s., 4 ace, 36% ric. pos., 9% ric. prf., 49% att., 6 muri.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Francesco 2022-05-23 08:10:44
    Questa proposta "futurista" della mototerapia la trovo alquanto singolare anche per il fatto che, pur essendo, le moto, dei mezzi.....
    Francesco 2022-05-18 23:11:12
    Si, è una bella iniziativa, ma mi chiedo se convegni come questo serviranno a far si che la Spoleto-Norcia possa.....
    Giorgio proietti 2022-05-06 07:44:20
    Pover fratello mio
    fabien 2022-04-09 10:16:14
    Ma guarda un po', per il Mattatoio, i soldi ci sono grazie all interessamento della silente Agabiti(sulla vicenda dell'ospedale di.....
    Aurelio Fabiani 2022-04-02 17:20:04
    Bene, è importante solidarizzare con chi scappa dalla guerra, ma ci sarebbe piaciuto che i Grifoni di tutta la terra.....