Ecco SPOLEAT, la Spoleto da gustare

“Quando mangiamo qualcosa, ci nutriamo anche della sua storia.
Per questo è importante conoscerla”
Stefania Campanella, Vicepresidente SOUL

Spoleat nasce da un’idea e dal sostegno dell’associazione culturale non profit SOUL (di Spoleto), che tra i propri obiettivi anche quello di diffondere l’alimentazione consapevole. Un tema molto attuale e di estrema importanza per le generazioni future.
È un nuovo progetto che nasce dall’intenzione di valorizzare il patrimonio enogastronomico delle terre spoletine e dintorni.
Prevede un sito e una guida cartacea per raccontare le storie dei prodotti tipici, dei piatti tradizionali, delle ricette locali e dei protagonisti del settore (chef, produttori a km 0, ecc.). Al momento sono attivi anche i canali social Facebook e Instagram.

I turisti di Spoleto, gli appassionati di cucina regionale e gli amanti di questo territorio possono immergersi grazie a Spoleat in una cultura tutta da assaporare, in nome dell’autenticità territoriale e di una consapevolezza alimentare che è alla base della nutrizione.
Sul sito di SPOLEAT è presente anche una mappa interattiva che facilita la scelta di un ristorante in base ai propri gusti e segnala tutte le cantine che producono Trebbiano Spoletino, il vitigno autoctono con una storia radicata al territorio. L’inserimento nell’elenco delle mappe di tutti i ristoranti e delle cantine di t.s. è completamente gratuita.
Con il supporto delle attività commerciali, delle associazioni e delle istituzioni, SPOLEAT potrebbe diventare un valido ponte anche tra chi frequenta la città da visitatore e chi ogni giorno contribuisce a far evolvere la tradizione enogastronomia di queste terre… info@spoleat.it

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Carlo Alberto Bussoni 2020-01-23 17:08:18
Pensa un po'....ne ha fatta di strada Alberto da quando gli passavo i compiti dentro una penna improbabile.......
Carlo Neri 2020-01-23 07:24:07
Eeee..ma se Ferrara non facesse il direttore artistico, regista. musicista, attrezzista etc.... come farebbero a "campare" lui e la gentile.....
Renato 2020-01-14 16:24:59
Ballista
Piero Gasparri 2019-12-05 16:36:17
grande fotografo, sono orgoglioso di te
Carlo Neri 2019-12-04 16:16:10
Ma il sindaco lo sa che i fans di Patti Smith, quelli di una certa età, sono gli stessi che.....