Dottarelli e Profili: “Giungono voci su progetti che riducono gli spazi dell’impianto di atletica”

  • Letto 321
  • La nota stampa dei consiglieri di Alleanza Civica 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Parliamo dello Stadio di atletica, dopo due bandi di Sport e Periferie non andati a buon fine.
    Stranissimo quello del 2018. Il progetto presentato aveva tutte le caratteristiche richieste, a cominciare dall’essere nella zona del cratere che costituiva uno dei requisiti che avrebbero dato la priorità, ma l’amministrazione in carica non ha richiesto alcuna delucidazione a Sport e Salute, quale organismo che nel frattempo aveva preso il posto del CONI.
    L’Amministrazione Sisti, dopo non aver ottenuto un centesimo dei fondi Complementari Sisma PNRR per gli impianti sportivi, assegnati a fine 2021, ha vanamente rincorso contributi attraverso il PNNR cluster 3, progetti che andavano presentati insieme ad una federazione affiliata con il CONI, come annunciato dal Sindaco in Consiglio Comunale.

    Nella realtà l’Amministrazione non è riuscita a presentare nemmeno il progetto, ma ha solo cercato di rassicurare tutti proclamando che comunque sarebbero state trovate risorse per altre vie. Siamo in attesa di capire e verificare se nel bilancio di prossima approvazione ci saranno le risorse necessarie, ma nel frattempo ci giungono voci su progetti che riducono gli spazi dell’impianto di atletica stesso.
    Sembrerebbe, che una parte dello stesso sia stato promesso ai gestori della piscina, che acquisirebbero tutto il verde del lungo vasca, la zona in pratica dove sono gli alberi e dove spesso corrono tantissimi podisti con fini prettamente sportivi, o dove parecchie persone svolgono attività di ginnastica. Dalle voci che ci giungono, la richiesta dei gestori della piscina ha l’obiettivo di mettere sdraie e ombrelloni per il periodo estivo: un fine prettamente commerciale. Certamente il periodo di pandemia ha messo a dura prova tutti gli impianti sportivi e in particolar modo le piscine, ma un modo per far respirare i gestori della piscina si potrebbe sicuramente trovare senza andare a colpire un altro impianto sportivo che proprio ora sta invece raccogliendo frutti positivi grazie ai ritrovati successi alle Olimpiadi, riconoscendolo anche uno sport che praticato all’aria aperta ha meno problemi con la pandemia, ed ha così aumentato i suoi fruitori.
    I frequentatori della pista di atletica sono seriamente preoccupati, e ci sembra del tutto lecito non fidarsi di un’amministrazione che prima si dice in grado di trovare i fondi per la sua riqualificazione e poco dopo è disposta a cedere ad altri una parte dello stesso impianto che si vorrebbe riqualificare, mettendo a serio rischio la sua funzionalità.
    Per capire se le voci corrispondono a verità, e come eventualmente vorranno svilu√ppare il progetto, stiamo depositando una richiesta di chiarimenti in Consiglio comunale.


    Alessandra Dottarelli
    Gianmarco Profili

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....
    Sergio Granelli 2022-07-06 21:35:44
    Pero' dobbiamo essere onesti fino in fondo. Ricordiamoci anche della governatrice Lorenzetti e di tutti quelli che gli hanno consentito.....