Contributi per profughi ucraini, le domande entro il 30 settembre

Attraverso la piattaforma del dipartimento della protezione civile

Entro il 30 settembre 2022 attraverso la piattaforma del Dipartimento della Protezione Civile, https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it/ le persone in fuga dalla guerra in Ucraina possono richiedere un contributo di sostentamento per se stessi, per i figli e per i minori di cui hanno la tutela legale.

Il contributo, che ha l’obiettivo di offrire un primo sostegno economico in Italia, è riconosciuto in quote mensili da € 300 per un massimo di tre mesi a partire dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea.

Al genitore o al titolare della tutela legale di un minore di 18 anni è riconosciuta anche una integrazione di € 150 al mese per ciascun minore. Per richiedere il contributo è necessaria la sentenza del tribunale italiano che ne attesti la condizione nei confronti del minore (ad esempio, un adulto che ha tutela legale di un minore potrà ricevere un contributo pari a 450 euro al mese).

Il contributo è destinato esclusivamente a chi ha trovato una sistemazione autonoma, anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti, per almeno 10 giorni al mese. Non è destinato se la sistemazione è presso strutture messe a disposizione dallo Stato.

Per inoltrare domanda il cittadino ucraino deve essere in possesso del codice fiscale rilasciato in Italia, di un numero di cellulare e di un indirizzo mail.

Chi avesse problemi nella compilazione della domanda online può rivolgersi allo Sportello Digipass, in via Busetti 28, prendendo un appuntamento tramite whatsapp al numero 335 1000221 o scrivendo all’email digipass.spoleto@comune.spoleto.pg.it.

Ci si può rivolgere anche allo Sportello Interculturale, in via Busetti 28, il martedì e il mercoledì dalle 15.30 alle 17.30, o il venerdì dalle 15.00 alle 18.00 quando sarà presente una mediatrice madrelingua. Per conoscere gli orari di apertura è possibile contattare gli uffici al numero 0743 218151 o all’email spoleto@cidisonlus.org.

Per ritirare il contributo il cittadino ucraino riceverà un sms di Poste Italiane e da quel momento sarà possibile ritirarlo in contanti presso qualsiasi sportello postale.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Francesco 2022-05-23 08:10:44
Questa proposta "futurista" della mototerapia la trovo alquanto singolare anche per il fatto che, pur essendo, le moto, dei mezzi.....
Francesco 2022-05-18 23:11:12
Si, è una bella iniziativa, ma mi chiedo se convegni come questo serviranno a far si che la Spoleto-Norcia possa.....
Giorgio proietti 2022-05-06 07:44:20
Pover fratello mio
fabien 2022-04-09 10:16:14
Ma guarda un po', per il Mattatoio, i soldi ci sono grazie all interessamento della silente Agabiti(sulla vicenda dell'ospedale di.....
Aurelio Fabiani 2022-04-02 17:20:04
Bene, è importante solidarizzare con chi scappa dalla guerra, ma ci sarebbe piaciuto che i Grifoni di tutta la terra.....