“Contemporary Rawland” la musica elettronica approda a Palazzo Collicola il 20 e 21 maggio

  • Letto 1176
  • I ragazzi dell’Associazione Culturale Do It, il 20 e 21 maggio presentano presso Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto “Contemporary Rawland “, una rassegna di musica elettronica che darà l’opportunità di ascoltare le nuove sonorità del panorama italiano all’ interno del museo umbro.
    Arte contemporanea e musica contemporanea, un progetto che il museo e l’associazione giovanile Do It stanno portando avanti da diversi anni, seguendo le orme dei più grandi musei italiani come il Maxxi e Macro di Roma.
    La prima performance di venerdì 20 Maggio si terrà nella sala d’Onore del palazzo alle ore 21:00 e sarà di Vaisa. Alle ore 22:00 sarà il turno di Ma Spaventi che suonerà alcuni estratti del nuovo album “Isola Sommersa”, in uscita il prossimo 20 giugno.
    Alle ore 23:00 l’evento proseguirà nella sala di Sten & Lex con i 291out in trio che perlustrano territori elettronici presentando produzioni, per la maggior parte ancora inedite, pervase da atmosfere space in viaggio verso galassie lontane e declinazioni kraut. In chiusura Filippo Zenna appartenente al roster di Periodica records.

    Sabato 21 Maggio in occasione de la Notte dei Musei 2016 dalle ore 19 fino alla mezzanotte ci saranno le performance di XIX, Leonardo Martelli & Rawland Soundsystem.
    La Notte europea dei musei prevede l’apertura eccezionale e gratuita di alcuni musei per un’intera serata. L’evento si svolge dal 2005, ogni anno, nel sabato più vicino al 18 maggio in tutti i paesi firmatari della convenzione culturale del Consiglio d’Europa.

    Il Comune di Spoleto, la cooperativa Sistema Museo, Palazzo Collicola Arti Visive e l’associazione culturale Do It aderiscono all’iniziativa europea attraverso Contemporary Rawland. Saranno eseguiti durante la serata Dj-set e performance live di musica elettronica nel loggiato del museo e all’interno del Salone d’Onore del piano nobile di Palazzo Collicola.

    Gli artisti:

    291out in trio
    (Acido Records, Really Swing, Best Company)
    Il progetto 291out è un ensemble aperto di musicisti che presentanto composizioni originali basate su una fusione di sonorità dedita a infrangere i limiti di genere. Muovendosi su frequenze libere attraverso territori jazz e funk, con profonde influenze che provengono dalla tradizione del prog italiano, non disdegnano anche l’esplorazione elettronica nel loro poliedrico spettro di produzione musicale.
    Autori di “un sound immaginifico e cinematograficamente perfetto”, hanno catturato il cuore e i favori di molti sulla scena italiana e internazionale, grazie alle uscite discografiche sull’etichetta tedesca Acido Records, sulla napoletana Really Swing, nonché alle collaborazioni: quella con i producer partenopei Bop (per il suo primo album sulla label Best Company) e Quiroga (per Really Swing Vol. 8).
    Il nome del gruppo è ispirato alla rivista Dadaista di Stieglitz “291” rendendo omaggio alla libertà e alla cratività di quel movimento che rifiutava le ragioni e le logiche dei generi precostituiti. Costantemente alla ricerca di suggestioni impreviste, imprimono un carattere sperimentale al loro progetto sonoro, espresso attraverso un approccio “cinematografico” che deriva dalla loro attività professionale come compositori di colonne sonore per produzioni audiovisive.
    La formazione in trio perlustra territori elettronici presentando produzioni, per la maggior parte ancora inedite, pervase da atmosfere space in viaggio verso galassie lontane e declinazioni kraut.
    Di prossima uscita il 45 giri “Commenti Sonori” per Really Swing, con brani tratti dal loro archivio di colonne sonore; una nuova collaborazione per il brano “Non Dire Notte” incluso nel nuovo EP di Quiroga su Hell Yeah! ; un EP con quattro versioni inedite del loro esordio discografico “Urania”, che uscirà per Fly By Night prodotto da Riccio.
    FORMAZIONE IN TRIO
    Prevede equipment elettronico e due strumenti suonati dal vivo.
    Ivan Civien (equipment elettronico), Luca Presence Carini (basso), Daniele Lacava (sax)

    Ma Spaventi
    (Pizzico, Slow Motion, M>O>S) live

    Una carriera da rispettato sound engineer ad Amsterdam col suo studio di mastering e produzione che vanta anche un’impressionante parco macchine analogiche, dove lavora per alcuni dei producer e delle etichette più importanti della scena nord europea (Delsin, Tom Trago, San Proper, Delta Funktionen, Dekmantel, Claro Intelecto, Conforce, Juju & Jordash e Off Minor e molti altri). Un felice sodalizio con Aroy Dee e M>O>S Recordings e il coinvolgimento nei progetti R-A-G (Dee/G- String/Spaventi) e Crystal Maze (G-String/Spaventi), coi quali ha pubblicato sulla stessa M>O>S e su etichette come Brokntoys, Echovolt, A Depth Audio, Bio Rhythm, Lux, Field.Le produzioni sul versante italiano fanno capo ai territori disco e alle suggestioni delle colonne sonore: con l’EP “Cinema” pubblicato per la serie soundtrack di Slow Motion e l’altro rapporto di lunga data con Pizzico Records, etichetta per la quale ha prodotto diverse releases e stampato il suo primo LP in vinile “Viaggi”, nel 2015. L’atteso ritorno su M>O>S per il 2016 lo vede di nuovo sotto cassa con l’EP “Balla!”, a interpretare affezioni house trattate in sostanza analogica e attraversate da toni acidi, oscurità ipnotiche e polveri cosmiche, anticipando il secondo album “Isola Sommersa”, in uscita sull’etichetta olandese in doppio vinile il prossimo giugno 2016, in cui la lunga distanza permette anche escursioni ambient e respiri d’ascolto.

    Vaisa (Caveargento) live

    Alter ego di Daniele Tomassini, già DJ e produttore di matrice dancefloor a nome Feel Fly, tastiere e synth nel trio cosmic-funk Palenque Pacal e nel duo impro Wunder Camera , compositore di colonne sonore e sonorizzazioni per produzioni teatrali e cinematografiche.
    Un maelstrom lo-fi dove field recordings e campioni vocali di etnie perdute si insinuano, tribalismi primitivi e dense nubi ambient si congiungono ed il rintocco ritmico-marziale della cassa scandisce il lento ed estatico rituale elettronico.
    LP in uscita per Caveargento il prossimo Novembre 2016.

    Filippo Zenna (Periodica Records) DJ set

    Odia i conformismi, odia la catalogazione, odia le tendenze. Nella vita è un giornalista, con tanto di iscrizione all’albo dei professionisti. Ed i dischi sono spesso le parole che non riesce a scrivere, ad esprimere. Filippo Zenna, appartenente al roster di Periodica records, “suona” solo ciò che l’animo gli consiglia. Ama le sonorità calde dell’house, del funk, della disco, ma è solito racchiudere l’intero suo background in un’unica macro-categoria: la musica soul, Conosciuto anche col moniker di ZenRa SoulMan, tira fuori il meglio di sé quando avverte intorno un clima di intimità. Le sue selezioni – come nel caso di After Thoughts, mixtape pubblicato da Marguerite Records – non sono semplicemente compilation di brani che ama, ma veri e propri racconti scritti con la musica. Che narrano amori grandi e disperati e storie di vita ordinaria e disagiata.

    XIX (IT, Stay Home) live
    XIX (Terni, 31.05.1996) è un musicista e compositore italiano. XIX è Marco Anulli. A Febbraio 2016 esce con il suo primo album omonimo “XIX” per Stay Home: Gigs and Records. XIX origina la trama di ogni sua composizione partendo dalla chitarra, modulandone e snaturandone il suono attraverso un computer portatile. Al fine di realizzare tracce che fondano melodia e sezioni strumentali ricche di sonorità distorte ed/o eteree si serve di tastiere midi, sequenze e vari software legati alla produzione musicale.

    Leonardo Martelli (IT, Antinote) live
    Leonardo Martelli, classe 1994, comincia ad avvicinarsi alla musica sin da piccolo, riuscendo a coltivare una passione che lo porta ad una continua scoperta e conoscenza di nuove sonorità. Il suo interesse per la musica elettronica sfocia nel 2009. Da lì la sua dedizione che aveva verso la musica viene trasposta verso la dance music e diventerà un sorta di ossessione che lo costringerà ad iniziare a studiare le dinamiche musicali, cominciando ad usare vere strumentazioni come 808, Prophet, Sh e Bassline analogiche (tutto questo grazie a conoscenze coltivate nel territorio). Del 2015 sono le sue due release in due diversi formati: in cassetta su New York Haunted ed in vinile su Antinote.

    Per la riuscita dell’evento si ringraziano gli sponsor: Ceres, Olivella e Maran Credit Solution

    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Giampaolo ceci 2022-10-02 10:43:16
    Bella iniziativa. C'é una registrazione per chi non ha potuto presenziare?
    dante alighieri spoleto Accesso – infocakes.com 2022-09-22 08:53:01
    […] Agnese Duranti in visita alla "sua" scuola media Dante … […]
    Francesco 2022-08-16 21:54:19
    Insisto ancora nel dire che un conto sono gli eventi come quello bellissimo ed importante di settembre che vedrà la.....
    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....