Consiglio comunale, Cretoni: “Al momento non sussistono ragioni tecniche per convocare il consiglio, facendo spendere soldi ai contribuenti senza un ordine del giorno degno di tal nome”

  • Letto 675
  • Il presidente del massimo consesso cittadino risponde alla senatrice Pavanelli

    (DMN) Spoleto – il presidente del Consiglio Comunale di Spoleto,  Sandro Cretoni,  é intervenuto per commentare l’esposto presentato al Prefetto di Perugia nei giorni scorsi  dalla senatrice del Movimento 5 Stelle Emma Pavanelli sulla mancata convocazione del massimo consesso cittadino.

    Prendo atto, – scrive Cretoni in una nota – come Presidente del Consiglio comunale di Spoleto, dell’interessamento nei nostri confronti della senatrice del Movimento 5 Stelle Emma Pavanelli, che si è pregiata di inviare un esposto al Prefetto di Perugia affinché valuti “eventuali condizioni che ostacolino il regolare svolgimento delle attività istituzionali del Comune di Spoleto”.

    Devo dire che l’attenzione della senatrice nei confronti di Spoleto mi lusinga, sia personalmente sia come rappresentante istituzionale. Certo è che mi sfuggono i motivi di una tale iniziativa, visto che lo svolgimento delle attività istituzionali è regolare: in questo periodo il sindaco e la giunta hanno lavorato alacremente, mentre la prossima scadenza del Consiglio comunale riguarda l’approvazione del bilancio consuntivo, il cui limite è fissato al prossimo 30 giugno.

    Stiamo, ovviamente, lavorando alla prossima convocazione del Consiglio – prosegue il presidente – Riguardo le altre incombenze, forse alla senatrice – che non mi risulta abbia mai ricoperto altre cariche istituzionali prima del suo ripescaggio – sfugge il fatto che tutte le tariffe, imposte locali e i bilanci sono stati procrastinati a fine luglio e che, quindi, al momento non sussistono ragioni tecniche per convocare il consiglio comunale, facendo spendere soldi ai contribuenti senza un ordine del giorno degno di tal nome.

    Sinceramente quindi non colgo il reale motivo per il quale la senatrice abbia fatto un esposto del genere al Prefetto, facendo sprecare tempo alle istituzioni e soldi ai cittadini, soprattutto in un momento in cui tutte le risorse dovrebbero essere volte al superamento di questa grave crisi che stiamo vivendo.

    L’iniziativa appare ancor più strana visto che proviene dall’esponente di un partito di Governo, quello stesso Governo che ha introdotto prassi consolidate di gestione legislativa a colpi di Dpcm e decreti legge, mentre – infine – ancor più singolare è il fatto che la senatrice si sia concentrata sul Consiglio comunale di una Città di cui il M5S ha volontariamente deciso di NON far parte, come ben ricordano i tanti spoletini che  – conclude Cretoni – alle ultime amministrative non hanno trovato alcun candidato del Movimento nelle liste elettorali.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......
    Alexandra Almon 2020-06-26 22:57:11
    Carissimo Gianni Burli, la tua situazione sembra la fotocopia di quanto vissuto da noi negli ultimi due anni. Grazie a.....