Il Consiglio Comunale ha approvato il DUP ed il Bilancio di Previsione

  • Letto 1175
  • Sono stati approvati oggi, in Consiglio Comunale, il Documento Unico di Programmazione DUP, che sostituisce la relazione previsionale e programmatica, inserito dal 2015 al centro della riforma della contabilità dei comuni, e il bilancio di previsione 2016/2018.

    Il DUP è stato votato a maggioranza con 13 voti a favore. Il DUP rappresenta lo strumento di guida strategica ed operativa degli enti locali che si compone di due sezioni: la Sezione Strategica e la Sezione Operativa. La sezione strategica individua gli indirizzi strategici dell’ente, le principali scelte che caratterizzano il programma dell’amministrazione da realizzare nel corso del mandato amministrativo. La sezione operativa contiene la programmazione operativa dell’ente con un orizzonte temporale corrispondente al bilancio di previsione.

    “Questo DUP è tagliato e incardinato su obiettivi strategici, raggruppati per aree di intervento coerenti con le priorità del programma di mandato. Sono obiettivi sostenibili e misurabili, che ci impegniamo a perseguire con il costante ricorso alla partecipazione ed alla trasparenza – si legge nel documento nell’intervento del Sindaco Fabrizio Cardarelli –
    La nostra programmazione vuole tenere il cittadino al centro e quindi confermiamo il ruolo insostituibile delle politiche sociali, educative e dell’istruzione, puntando a rinforzare le reti di solidarietà, il mutuo aiuto e le sinergie pubblico-privato, ma anche le responsabilità”.

    “La nostra programmazione – continua il sindaco nella introduzione politica al DUP – vuole tenere il cittadino al centro e quindi confermiamo il ruolo insostituibile delle politiche sociali, educative e dell’istruzione, puntando a rinforzare le reti di solidarietà, il mutuo aiuto e le sinergie pubblico-privato, ma anche le responsabilità.

    Tra le priorità esplicitate nell’intervento “la tutela del territorio attraverso un Piano Regolatore che riduca il nuovo edificato concentrandosi sul recupero per salvaguardare un patrimonio enorme riconosciuto dai marchi EMAS e UNESCO. La rivitalizzare il centro storico, l’uso consapevole del sistema di mobilità alternativa. Sul fronte dello sviluppo, accanto alle azioni per la difesa dei tanti posti di lavoro tutt’ora in crisi, opportunità concerete sono offerte dalla Cultura, dal Turismo e dall’imprenditoria. Una maggiore apertura ai territori limitrofi, la ricerca costante di convergenze e collaborazioni, sia sul fronte delle iniziative turistico-culturali ed economiche per rompere un isolamento non solo infrastrutturale. Si punta poi su innovazione e l’utilizzo delle nuove misure europee, a cominciare da Agenda Urbana, nuovi strumenti di finanziamento come l’Art Bonus

    Il brand Spoleto, famoso nel mondo, deve essere valorizzato e diffuso con programmi stagionali. L’ampliamento dell’attività del Festival dei Due Mondi, la partecipazione al progetto “Capitale della Cultura”, l’implementazione degli strumenti di marketing collegati alla fiction Don Matteo, la valorizzazione e riqualificazione del sistema museale; la promozione a fini sportivi delle infrastrutture per la mobilità dolce, a cominciare dalla Assisi-Spoleto; la sistematizzazione degli eventi sportivi con l’introduzione di nuovi appuntamenti come lo Spoleto Running Festival, il consolidamento dei gemellaggi con forme concrete di scambi culturali, sono solo alcuni esempi delle novità introdotte che fino ad oggi hanno inciso in maniera sensibile sul comparto turistico.”BANNER-DUE-MONDIPer quanto riguarda il bilancio di previsione, il documento contabile che contiene le previsioni di entrata e di spesa, è stato approvato 13 con voti a favore, 1 astenuto e 4 contrari. Tra i fatti contabili più rilevanti si registra che rispetto allo scorso anno le entrate derivanti dai trasferimenti da Stato e Regione sono diminuite di circa 950.000 euro. Rispetto al 2015 si prevede un incremento delle entrate tributarie derivante dalla lotta all’evasione. Le spese sono state ridotte di circa 700.000 euro. In particolare è evidente la riduzione della spesa derivante dal personale in quiescenza, dal passaggio dei costi di funzionamento del Tribunale al Ministero di Grazia e Giustizia e dalla concessione della piscina comunale. Incrementa la spesa verso il settore della Cultura (contributi eventi finanziati da imposta di soggiorno, viabilità e sociale). Le spese sono destinate per il 35% all’Amministrazione dell’Ente ed quasi equamente distribuite nella fascia tra il 20%-10% per i settori relativi ai servizi rivolti al Territorio, Sicurezza, Viabilità e Sociale. Tra le restanti quote si evidenzia la destinazione del 6% ai servizi culturali. La spesa pro-capite è complessivamente diminuita di circa 60 €. A fronte di una riduzione delle spese dell’Amministrazione Generale, sono state destinate maggiori risorse alla Polizia Municipale (Mobilità Alternativa), alla Viabilità ed al Territorio. Si evidenzia che le spese maggiori sostenute dall’Ente sono relative alle prestazioni di servizi (56%) ed al personale (23%). Da un’analisi effettuata risulta che il “margine di manovra” dell’Amministrazione, ovvero la possibilità di incidere sulla destinazione della spesa, è di circa 500.000 €. Per quanto riguarda gli investimenti, che rispetto al 2013 hanno visto un incremento di circa di 90 euro, saranno cosi distribuite: € 2.275.000 per la manutenzione patrimonio (€ 300.322 per la gestione), € 841.000 per la pubblica illuminazione, € 1.443.000 per la Viabilità € 664.000 per il Servizio informatico, per l’€ 549.000 Urbanizzazione, € 85.500 per gli Impianti sportivi, 87.000 € per le scuole, € 175.000 per verde e ambiente, € 100.000 opere cimiteriali.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2020-10-29 09:13:13
    SENZA VERGOGNA. La Destra si "intorcina" tra facce impresentabili e ipocrisie sconfinate. I due signori rappresentanti dell'estrema Destra umbra che.....
    Paolo 2020-10-25 10:49:21
    Non dimentichiamoci che oltre la casa di reclusione ci sono 2 stabilimenti a rischio e cioè lo Stabilimento Militare dove.....
    Viscos 2020-10-23 19:02:40
    .. RASSICURAZIONI se è vero che hanno messo una tenda... E questo è un affronto alla Città.. Oltre che della.....
    Tiziana Santoni 2020-10-23 00:18:50
    I presenti alla protesta hanno giustamente e calorosamente invitato i complici del furto operato ai danni della città di Spoleto.....
    Aurelio Fabiani 2020-10-22 23:42:02
    Alcuni dei presenti citati dall'articolo saranno venuti a controllare la protesta o a metterci il cappello. I cittadini indignati erano.....