Concluso il campo scuola della Protezione Civile

Si è concluso sabato 6 luglio il campo scuola estivo “Anche io sono la Protezione Civile 2024”. Iniziato il 30 giugno ha accolto 28 giovani tra i 10 e i 13 anni, di cui 18 ragazze e 10 ragazzi, offrendo loro un’esperienza formativa e ricreativa unica.

Un team di 40 volontari si è impegnato con dedizione, alternandosi nei vari turni per garantire sempre la presenza di almeno 6 volontari, con la costante inclusione di una volontaria donna e un volontario con attestato BLSD. Per le attività più impegnative il numero è stato raddoppiato, assicurando un supporto attento e sicuro ai partecipanti.

Tra le attività ludiche, vissute da tutti con grande entusiasmo, il rafting, il pranzo al sacco e il relax sulle rive del Fiume Nera, il canicross e l’arrampicata e, in ultimo, il torneo di calcetto che ha coinvolto ragazzi e volontari.

Grande interesse e curiosità per le attività educative, con i ragazzi che hanno apprezzato particolarmente la visita alla caserma dei Vigili del Fuoco, l’incontro con i Carabinieri Forestali e le lezioni di educazione stradale tenute dalla Polizia Locale. Inoltre, hanno avuto l’opportunità di conoscere il mondo dei Radioamatori e dell’Alfabeto Morse e di vivere l’emozione di sedersi al posto di guida di un aereo e assistere a spettacolari acrobazie sulla pista di volo.

Il campus si è concluso con una cena che ha riunito ragazzi, volontari e famiglie. Durante la serata, a cui ha partecipato anche il vicesindaco Stefano Lisci, sono stati consegnati attestati e diplomi di attività, quale riconoscimento per l’impegno e la partecipazione.

La componente formativa ed educativa di questo campo scuola è l’aspetto più rilevante, perché i ragazzi e le ragazze che hanno vissuto qui non hanno solo acquisito nuove conoscenze e competenze, ma hanno potuto condividere un’esperienza profonda di integrazione e aggregazione – sono state le parole del vicesindaco LisciVederli emozionati e commossi al termine di questa settimana, desiderosi di proseguire o comunque di tornare il prossimo anno è il segno della bontà di questo progetto”.

Un ringraziamento speciale va al Gruppo comunale dei volontari della Protezione Civile di Spoleto, alla proloco di Beroide, al centro cinofilo Cuma “School of dog”, all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato, alla Polizia Locale, ai Vigili del Fuoco ed alla loro unità cinofila, all’Associazione Volontaria Croce Rossa e all’Associazione Volontari Carabinieri in Congedo per il loro prezioso contributo e sostegno.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
Alex 2024-04-20 21:19:21
Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....