Il Bici Club Spoleto sorride su tutti i fronti, tanti risultati di valore nella prima metà di stagione ed un nuovo ingresso a livello societario

  • Letto 404
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETODopo una prima parte di stagione oltremodo ricca di soddisfazioni il Bici Club Spoleto “Castellani Impianti Elettrici” guarda alle prossime sfide con ancor più fiducia ed entusiasmo, grazie anche a delle significative novità in seno alla società. Negli ultimi mesi ai risultati ottenuti lungo le strade di tutta la penisola si è aggiunto infatti il progressivo inserimento nei quadri manageriali di Francesco Castellani, ormai coinvolto in prima linea nella gestione del settore commerciale. La dirigenza potrà quindi avvalersi del supporto di una personalità giovane e dotata di una formazione specifica, con una laurea in Economia Aziendale ed un master alle spalle, pronta a portare nuove idee per la crescita complessiva del progetto.
    Francesco Castellani sembra quindi intenzionato a dare continuità all’impegno della proprietà attuale, che si sta rendendo artefice, tramite i concreti investimenti del presidente Siro e del fratello Enzo come main sponsor, delle annate più prolifiche della compagine amatoriale spoletina. Un sodalizio che sta producendo i suoi frutti anche nella stagione 2018, in cui i componenti del team hanno siglato una notevole scia di prestazioni di qualità. I risultati migliori sono arrivati ancora una volta nelle varie tappe del Circuito dei Due Mari, con Marco Castellani e Andrea Di Pasquale che si stanno rendendo protagonisti di un appassionante duello in famiglia per la vittoria nella generale della categoria M4. A due tappe dalla conclusione del challenge nutrono ancora speranze di podio pure Carlo Proietti, 4° tra gli Elite Sport, Giorgio Cervelli e Giovanni Tardocchi, entrambi al 3° posto provvisorio nelle graduatorie degli M6 e degli M7.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Due eventi al termine anche per il Circuito Master Tricolore, dove Paolo Orazi viaggia in 2° posizione nella categoria M7, con buone possibilità di attaccare la vetta della classifica. Fiore all’occhiello della stagione è stata però l’eccellente prova di squadra sfornata in un palcoscenico di caratura mondiale come quello della Nove Colli, con i 7 rappresentanti del team al via che hanno saputo concludere la loro fatica con dei tempi davvero interessanti.
    Il gruppo ha quindi dimostrato di poter tenere l’asticella alta su qualsiasi terreno e in qualsiasi contesto di gara, facendo leva sia sull’esperienza dei suoi corridori più navigati che sulla voglia dei nuovi arrivati, il cui impatto è stato decisamente positivo ai fini dell’andamento di tutta la squadra. Il patron Siro Castellani si è dichiarato orgoglioso di quanto fatto fino ad ora dagli atleti e ha inoltre accolto con grande gioia l’interesse di Francesco, che nell’ultimo periodo ha seguito i risvolti agonistici del team con la stessa trepidazione e la stessa passione dello zio. L’obiettivo di tutti i componenti del Bici Club è quindi quello di continuare a lavorare in questa direzione, per alimentare le ambizioni di una delle realtà sportive più sane del nostro territorio.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Sonia Comessatii 2019-10-15 22:00:10
    Non mi sembra un atto serio e circostanziato se non fanno il nome dell'assessore competente. Chi è? Lavori pubblici? Scuola?
    Stefano Conti 2019-10-15 17:08:07
    prima la cina con brunini e poi non si è fatto niente, poi dovevano salvare la minerva e anche li.....
    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.
    Marco Morichini 2019-10-08 22:50:46
    Spero che la notizia del raddoppio ferroviario Terni-Spoleto non sia solo campagna elettorale!
    daisy 2019-09-11 18:20:47
    Per caso fra i vari artisti c'è anche FABRIZIO CONSOLI? l'ho sentito in Germania dove è famosissimo . Grazie