Attacco hacker al Comune, il MeetUp Spoleto 5 Stelle invoca “trasparenza”

  • Letto 489
  • Secondo comunicato stampa sull’argomento da parte dei pentastellati

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Un virus di tipo ransomware ha colpito il sistema informatico del Comune di Spoleto nella notte di domenica 15 dicembre.” Con queste parole inizia il comunicato del Comune di Spoleto riguardo l’attacco hacker subito dall’ente. Precisiamo fin da subito che tale comunicazione è stata inviata il 20 dicembre scorso, quindi con 5 giorni di ritardo e casualmente in concomitanza con una nostra nota sull’argomento.

    Per chi non lo sapesse si definisce ransomware un tipo di malware che rende inaccessibile i dati del sistema infettato e chiede al gestore il pagamento di un riscatto per ripristinarli.

    Nonostante le rassicurazioni, dopo 24 giorni dall’inizio dei disservizi, il problema sembra continui a persistere, almeno a detta dei dipendenti degli uffici comunali che si interfacciano con i cittadini. Dal Comune però ancora nessuna informazione ufficiale.

    La prima domanda che ci poniamo è come mai tutto questo silenzio sulla questione. Ricordiamo che nel sistema informatico dell’ente sono presenti molti dati personali, ed è di fatto il Comune stesso a dire di aver giustamente “inviato un’informativa al Garante per la Protezione dei dati personali.” Ad oggi però nessuno dei non addetti ai lavori è in grado di sapere come stanno realmente le cose.

    La seconda questione che ci viene in mente è relativa al virus specifico. Il ransomware solitamente si inoltra nel sistema tramite due metodi: aprendo email “malspam” con allegati infetti o con link che aprono siti pericolosi, oppure tramite banner pubblicitari chiamati “malvertising” che sono molto presenti in siti tipo streaming o pornografici.

    Il Comune è in grado di fornire spiegazioni sull’avvio dell’attacco? Perché se uno dei due casi sopracitati dovesse essere confermato, allora la questione sarebbe gravissima. Diventerebbe una di quelle situazioni dove la negligenza la fa da padrona.

    Continuiamo quindi a richiedere, cosa che è mancata in questi giorni, la massima e puntuale trasparenza da parte del Comune su tutta la faccenda.

    MeetUp Spoleto 5 Stelle

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......
    Alexandra Almon 2020-06-26 22:57:11
    Carissimo Gianni Burli, la tua situazione sembra la fotocopia di quanto vissuto da noi negli ultimi due anni. Grazie a.....