Andrea Sisti: “Unità e pacificazione”

La nota stampa 

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

In merito ad alcuni rumors di queste ultime ore di campagna elettorale, mi preme sottolineare – come ho già detto pubblicamente ieri sera a Baiano – che qualche giorno fa ho lanciato, con un video su facebook,  un invito all’unità e alla pacificazione aperto a tutti i cittadini, a tutte le forze civiche e politiche ed a maggior ragione a coloro che hanno votato o hanno sostenuto candidature provenienti da “radici comuni” a quelle che in gran parte sostengono la nostra coalizione.
 
Non è stato definito o concluso alcun accordo su poltrone, nessun accordo in segrete stanze, ma il semplice invito a lavorare e collaborare nel rispetto degli impegni assunti, per il bene di Spoleto e del suo territorio.
 
 
Le Istituzioni sono la “casa di tutti” e come tali debbono vedere nei diversi ruoli apicali espressioni non solo della maggioranza ma anche delle minoranze e perciò dopo le elezioni chiederò alle forze di maggioranza di assecondare questo indirizzo.
 
Mi sono confrontato in questi giorni con diversi gruppi e diversi interlocutori ad iniziare anche da Giancarlo Cintioli la cui coalizione indubitabilmente ha una storia che affonda le radici nel centro sinistra e che come tale si è proposta alla città.
 
Ho trovato interesse ed ascolto sul nostro progetto, condivisione reciproca di diversi punti.
 
L’invito alla riflessione e all’approfondimento è stato poi accolto da numerosi altri soggetti singoli ed associati che riconoscono nella nostra coalizione e nella mia candidatura un’opportunità che Spoleto non può mancare.
 
Se il confronto che proseguirà dopo le elezioni sarà positivo è di tutta evidenza che alla condivisione degli obiettivi vi potrà essere nell’arco di competenze specifiche anche condivisione di responsabilità di governo. 
 
Anche liste come quella 2030 di Diego Catanossi di cui riconosco per gran parte l’affinità valoriale sarà chiamata a misurarsi con la sfida del governo cittadino, in piena libertà in base al confronto che avverrà in consiglio comunale e saranno loro a definire se e come collaborare nella gestione amministrativa.
 
Tutti saranno chiamati a lavorare per la città, anche le diverse minoranze, ciascuna con le proprie sensibilità. I luoghi dove esercitare questo lavoro e impegno, non mancheranno, così come i carichi di responsabilità che comportano onori ed oneri. 
 
Tutto ciò avverrà nel rispetto delle norme e con la forza derivante dalla maggioranza consiliare garantita dall’unità e dalla coesione della nostra squadra.
 
Abbiamo iniziato questa campagna elettorale da Monteluco all’insegna del claim: La squadra vincente – La carica dei 109” questa sarà l’ossatura e la garanzia per tutti gli elettori del primo e del secondo turno,  del pieno ed assoluto rispetto degli impegni presi.
 
Se ai 109 si aggiungeranno a lavorare per Spoleto anche altri 200 o 300 non può che essere un fatto positivo

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Giampaolo ceci 2022-10-02 10:43:16
Bella iniziativa. C'é una registrazione per chi non ha potuto presenziare?
dante alighieri spoleto Accesso – infocakes.com 2022-09-22 08:53:01
[…] Agnese Duranti in visita alla "sua" scuola media Dante … […]
Francesco 2022-08-16 21:54:19
Insisto ancora nel dire che un conto sono gli eventi come quello bellissimo ed importante di settembre che vedrà la.....
giotarzan 2022-07-30 18:32:22
Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
giotarzan 2022-07-30 18:29:42
Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....