Amichevole, Perugia-Roma 1-3

  • Letto 449
  • Al “Curi” passa la Roma con una rete di Dzeko ed una doppietta dell’ex Mancini. Buona la prestazione dei biancorossi di Massimo Oddo

    (DMN) Perugia – Mettendo da parte il risultato che in una gara amichevole conta poco, il Perugia di Massimo Oddo, non poteva sperare in un esordio casalingo migliore nella stagione 2019/2020. Con appena venti giorni di preparazione sulle gambe, un mercato che già ha ha delineato una buona base su cui lavorare ed un avversario di tutto rispetto, il Perugia, ieri sera,  é riuscito nell’impresa di portare al “Curi” ben 17.277 spettatori di cui 3651 giallorossi (il 31 di luglio non è assolutamente poco) e di farsi ammirare già intrigante. 

    La squadra di Oddo, senza timori reverenziali a cospetto di una delle società più importanti del panorama calcistico italiano, ha interpretato la gara con la giusta mentalità e la giusta voglia di stupire.

    Contro la Roma del nuovo tecnico Paulo Fonseca, Oddo ha confermato il 4-3-2-1 con Vicario tra i pali, Rosi, Gyomber, Sgarbi e Di Chiara in difesa, Carraro a far da regista tra Dragomir e Falzerano con Fernandes e Buonaiuto alle spalle dell’unica punta Iemmello. Il tecnico portoghese ha scelto il 4-2-3-1 con Mirante in porta, Florenzi, Fazio e gli ex Mancini e Spinazzola in difesa, Pellegrini e Diawara in mediana con Under, Zaniolo e Perotti alle spalle di Dzeko.

    La Roma é passata in vantaggio dopo appena 7′ con Dzeko, bravo e fortunato a sfruttare una leggerezza difensiva della difesa biancorossa. Il raddoppio giallorosso é arrivato al 20′ con Gianluca Mancini che é riuscito ad approfittare di una palla persa da Vicario (probabilmente c’era una carica sullo stesso portiere non sanzionata).
    Il Perugia, nonostante il passivo, ha continuato a giocare mostrando anche ottime qualità nei singoli e nel gioco di squadra fino a trovare la rete che ha accorciato le distanze, al 34′, con Iemmello. La ripresa, con ritmi più blandi ma con ottimi spunti tecnici di entrambe le formazioni, dopo la classica girandola di sostituzioni, si é conclusa sul 3-1 grazie al secondo gol di Mancini (al 44′) che ha sigillato il punteggio.
    Ha vinto la Roma ma il Perugia può essere ampiamente soddisfatto della propria prestazione che ha mostrato segnali positivi alla vigilia di un campionato che per il Perugia dovrà essere necessariamente quello dell’ anno uno…

    Il tabellino

    Perugia-Roma 1-3

    Marcatori: 7′ pt Dzeko, 20′ pt Mancini, 35′ pt Iemmello, 44′ st Mancini

    PERUGIA: Vicario (1′ st Leali), Rosi (1′ st Mazzocchi), Gyomber (1′ st Rodin), Sgarbi (Falasco), Di Chiara (15′ st Nzita), Carraro (Capone), Falzerano (15′ st Ranocchia), Dragomir (16′ st Kouan), Fernandes (15′ st Manconi), Buonaiuto (9′ st Melchiorri), Iemmello (Bianchimano).

    A disposizione: Ruggiero, Bianco, Konate, Settimi, Moscati, Ngawa.

    Allenatore: Sig. Massimo Oddo

    ROMA: Mirante, Pellegrini, Perotti, Dzeko, Under, Fazio, Zaniolo, Mancini, Florenzi, Spinazzola, Diawara

    ROMA secondo tempo: Lopez, Kolarov, Nzonzi, Cristante, Juan Jesus, Mancini, Antonucci, Under, Kluivert, Schick, Karsdrop

    A disposizione: Fuzato

    Allenatore: Sig. Paulo Fonseca

    Arbitro: Feliciani di Teramo (Di Giacinto – Micaroni)

     

    Spettatori: 17.277 di cui 3651 ospiti

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    One Comment For "Amichevole, Perugia-Roma 1-3"

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giorgio proietti 2021-08-02 11:46:07
    perchè parlare a vanvera sapete come sono successe le cose?
    Caterina 2021-07-25 00:18:57
    E le scuole???? Non ne parliamo affatto?????
    aurelio fabiani 2021-07-14 21:01:29
    Il qualunquismi avanza, le idee muoiono. Italia morta.
    Carlo neri 2021-07-12 18:31:34
    Assurdo! Così si incentivano gli atti vandalici e di inciviltà.....a questo punto siamo arrivati.....forse è il fondo, ma stiamo anche.....
    carlo 2021-06-16 11:54:36
    Come solito, Lucidi, essendo ignorante, cioè non conoscendo i fatti, ma solo le chiacchiere, scrive del nulla.