Al via il progetto di collaborazione tra “Il Cerchio” ed il CEIS

  • Letto 1065
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETOIl Centro di Solidarietà “Don Guerrino Rota” articola il percorso di recupero e risocializzazione per persone con problemi di dipendenza, attraverso delle fasi che gradualmente accompagnano gli ospiti verso il ritorno nella realtà sociale (Accoglienza – Comunità terapeutica – Reinserimento).
    Da anni ha anche promosso progetti e servizi innovativi rispondendo così in modo sempre più efficace alle nuove problematiche che mano mano si presentano in una società in continua e veloce evoluzione.
    Il progetto di Doppia Diagnosi infatti, nasce proprio dall’esigenza di affrontare situazioni legate ad una comorbilità psichiatrica attraverso una sede operativa specifica dove si realizza un percorso guidato da una equipe di operatori professionalmente formati.
    In questa direzione, grazie al prezioso contributo della Fondazione “Terzo Pilastro” e la collaborazione con la Cooperativa “Il Cerchio”, la struttura ha messo a disposizione degli ospiti la consulenza professionale di figure di psichiatri e psicoterapeuti.
    L’intervento del medico specialista in psichiatria si articola in molteplici aspetti con la capacità tecnico-operativa di integrarli.
    Il contesto comunitario psico-educativo ha già una valenza curativa nello sviluppo dei modelli relazionali tra ospiti e operatori.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    L’opera dello psichiatra si articola concretamente in varie mansioni:
    psicodiagnostica – psicofarmacologica – psicoterapeutica – attività espressive – attività comunitarie.
    L’integrazione tra operatori della struttura e consulenti professionisti ha contribuito ad offrire un contributo mirato e completo agli ospiti i quali ne hanno trovato grande beneficio attraverso la presa di coscienza delle proprie problematiche e per una graduale risoluzione.
    La struttura in sé ha tratto beneficio permettendo agli operatori di trovare maggiore sicurezza e serenità nel rapporto con gli utenti, soprattutto in situazioni di difficile gestione.
    L’auspicio è che la collaborazione e l’integrazione tra Centro di Solidarietà e Cooperativa “Il Cerchio” possa trovare anche in futuro possibilità di proficuo prosieguo.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Michele Zicavo 2022-11-30 10:07:50
    Ringrazio tutta la Redazione per l'attenzione e la sensibilità dimostrata nei confronti di questi meravigliosi ragazzi e del progetto "Calcio.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-28 21:38:55
    Ben arrivati. Il treno della protesta è partito 55 giorni fa. Comunque vediamo che volete fare.
    Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
    INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
    Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
    Hanno anche il coraggio di parlare!