Al via i lavori di riqualificazione ai campi sportivi di San Nicolò

Prevista anche una copertura in erba sintetica. I lavori si concluderanno entro febbraio 2023

Riqualificazione dell’impianto, abbattimento delle barriere architettoniche e lavori di adeguamento sismico.

Sono questi gli interventi che dalla prossima settimana interesseranno i campi sportivi di San Nicolò, tra via Lorenzo Betti e via Pietro Falchi. Il Comune di Spoleto, partecipando al bando regionale per il completamento del Programma annuale per l’impiantistica sportiva 2022, ha ottenuto un finanziamento di € 100.000,00 della Regione Umbria per la manutenzione straordinaria dell’impianto, a cui l’Ente ha aggiunto un co-finanziamento di € 45.000,00.

Due gli obiettivi principali: da una parte riqualificare l’impianto ottimizzandone l’impiego sia per il calcio che per il rugby e, dall’altra, realizzare nel secondo campo uno spazio di allenamento e formazione con una copertura parziale in erba sintetica. Si tratta quindi di un progetto che punta a creare uno spazio polivalente, prevedendo anche una serie di interventi per migliorarne la sicurezza, la manutenzione e l’accessibilità degli spazi.

Nello specifico è in programma l’abbattimento delle barriere architettoniche a ridosso degli spogliatoi che permetterà di migliorare l’accesso al campo in terra battuta, dove attualmente sono presenti delle scale in muratura; la realizzazione di un impianto di irrigazione automatico con 13 irrigatori, per mantenere l’erba in buono stato di conservazione nel periodo estivo e permettere agli atleti di giocare; l’utilizzo di reti di protezione verticali per evitare pericoli per l’esterno (lungo il lato est dell’impianto c’è una strada comunale); l’adeguamento sismico del locale adibito a centrale termica e del muro di contenimento presente nelle vicinanze.

In fase di progettazione si è ragionato su come migliorare l’uso di questi spazi non solo per permettere ai giovani di praticare sport in un luogo sicuro e adeguato, ma anche per dare nuova vita ad un impianto sportivo storico che dal 1965, anno dell’inaugurazione, è un punto di riferimento per il quartiere – ha spiegato il vicesindaco Stefano LisciI lavori ci consentiranno di effettuare di curare una serie di aspetti indispensabili per garantire l’utilizzo pieno di entrambi i campi”.

Inoltre, insieme all’intervento di copertura in erba sintetica di una parte del campo oggi in terra battuta, che diventerà uno spazio per la scuola calcio e la propaganda rugby con annesso spazio per i familiari per accompagnare e osservare i ragazzi, è prevista la creazione di un locale, a ridosso della nuova centrale termica, per avere un spazio per la documentazione amministrativa e ricoverare i dispositivi di pronto soccorso (tra cui un DAE).

La conclusione dei lavori, affidata alla ditta COSTRUZIONI CAMPANA S.R.L., è prevista entro febbraio 2023.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
Alex 2024-04-20 21:19:21
Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....