Al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti lo spettacolo “Aletheia – teatro di voci e corpi di donne”

  • Letto 387
  • Domenica 18 ottobre, ore 18: è obbligatoria la prenotazione, fino ad esaurimento posti

    Debutterà al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti di Spoleto il prossimo 18 ottobre, ore 18.00, lo spettacolo “Aletheia – teatro di voci e corpi di donne”, appuntamento conclusivo del Festival per la Libertà di espressione “Free Wor(l)d” che si terrà a Spoleto dal 15 al 18 ottobre.
    Lo spettacolo nasce da un percorso di laboratorio teatrale incentrato sulla pedagogia dell’espressione e porta in scena il vissuto di sette donne, facendone affiorare in superficie ricordi, pensieri e stati d’animo attraverso l’Aletheia, ossia il processo di svelamento, la ricerca di una verità nell’intimo profondo di personaggi femminili storici e contemporanei.
    Le attrici in scena sono Gabriella Agostini, Maura Coltorti, Emanuela Duranti, Nilde Gambetti, Laura Frascarelli, Elisabetta Proietti, Valentina Tinelli, dirette dalla regista ed operatrice teatrale Fabiana Vivani, anche ideatrice del progetto. Sul palco daranno voce e corpo ad un vero e proprio simposio al femminile potente e significativo, le cui differenti narrazioni sono state scritte dalle stesse attrici ed assemblate drammaturgicamente dalla regista.
    “Quando ho immaginato lo spettacolo – spiega la regista Vivani – mi sono ispirata al Simposio di Platone; precisamente quando giunge la sacerdotessa Diotima di Mantinea ed istruisce Socrate ed i suoi ospiti del convito a casa del poeta Agatone sul tema dell’Eros. È Diotima che imbocca il filosofo e gli altri sapienti nel fluire dell’amore vero e profondo che oltrepassa l’uomo di scienza e razionale. Insieme a Diotima si uniscono altre importanti figure femminili: Maria Zambrano, Etty Hillesum, Mary Ann Bevan, Lucrezia Borgia, Vivian Maier, Mariangela Gualtieri, Nilde Iotti. Il coro è il protagonista assoluto: sottolineo che le attrici soprattutto col corpo incarnano significativamente i monologhi che hanno scritto; in primis io mi sono stupita ed inevitabilmente commossa nell’ammirare il percorso intrapreso, attraverso cui svelano luoghi preziosi e segreti del loro essere. Fiera ed orgogliosa di loro, della loro ALETHEIA.”
    Un ringraziamento speciale, oltre agli enti e alle associazioni patrocinanti, in particolare il Comune di Spoleto e la Provincia di Perugia, è dedicato all’associazione “Donne contro la guerra” che attraverso il Centro Antiviolenza Crisalide ha sposato e supportato questo progetto tutto al femminile.
    Inoltre, menzione particolare va alla Fondazione Loreti Onlus nonché ai privati, alle aziende e alle attività che, nonostante il periodo difficile che stiamo vivendo, non hanno fatto mancare il loro prezioso sostegno: 9cento Casual Restaurant; Al 3.0 Bistrot; l’Alchimista – erboristeria e conoscenza; Fashion Total Look; Fontepino Paddle; Artemis Pilates Bodywork; Spoleto Gioielli; Petit Paris Boutique; Mercatino delle Antichità; Rione Croce Bianca – Quintana di Foligno.
    Per favorire l’assegnazione dei posti in ottemperanza alla normativa sul distanziamento anticovid, è obbligatoria la prenotazione, fino ad esaurimento posti: emanuela.duranti56@gmail.com; 347.9243439. Biglietteria al botteghino il giorno dello spettacolo a partire dalle ore 16.00.

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Viscos 2020-10-23 19:02:40
    .. RASSICURAZIONI se è vero che hanno messo una tenda... E questo è un affronto alla Città.. Oltre che della.....
    Tiziana Santoni 2020-10-23 00:18:50
    I presenti alla protesta hanno giustamente e calorosamente invitato i complici del furto operato ai danni della città di Spoleto.....
    Aurelio Fabiani 2020-10-22 23:42:02
    Alcuni dei presenti citati dall'articolo saranno venuti a controllare la protesta o a metterci il cappello. I cittadini indignati erano.....
    Marco Silvani 2020-10-20 11:19:19
    Infatti le persone dovrebbero pensare prima di parlare sempre che ci riescano.
    Ale 2020-10-13 09:54:25
    Instagram sembra pieno di "Influencers", ma la maggior parte di queste persone non capisce che si tratta di un vero.....