Aggredito l’ex patron della Voluntas Spoleto, Giorgio La Cava

  • Letto 982
  • Il fatto é avvenuto nel tunnel degli spogliatoi in occasione di Viterbese-Arezzo

    (DMN) – brutta avventura per l’ex patron della Voluntas Spoleto, Giorgio La Cava. L’imprenditore perugino, attualmente numero uno dell’Arezzo, é stato colpito alla nuca mentre si trovava nel tunnel degli spogliatoi dello stadio “Enrico Rocchi” di Viterbo, in occasione della gara di ritorno dei playoff di Serie C tra la Viterbese Castrense ed il suo Arezzo, vinta per 0-2 dagli aretini il 22 maggio scorso. Secondo quanto ricostruito, La Cava era uscito sul manto erboso del “Rocchi” per salutare e ringraziare i numerosi sostenitori aretini giunti nel Lazio per sostenere la squadra guidata da Alessandro Dal Canto.

    La Cava, mentre rientrava nel tunnel, é stato colpito con un pugno alla nuca dal vice presidente della squadra di casa, Luciano Camilli. L’ex patron della Voluntas é stato subito trasportato al locale nosocomio per accertamenti dove é stato dimesso nella notte con dieci giorni di prognosi mentre il vice presidente della Viterbese ha subìto l’inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto maggio 2024 e ammenda di euro 30.000.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
    La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
    Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
    Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
    Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
    Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....