A Trevi ‘cresce’ il Giardino dei Giusti

  • Letto 113
  • Scuola e Comune insieme per formare cittadini consapevoli


    Una cerimonia toccante è quella che ha coinvolto scuola, associazioni e istituzioni del Comune di Trevi, in occasione dell’implementazione del “Giardino dei Giusti”, nato nel 2017, su iniziativa del Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze di Trevi, ’Istituto Comprensivo “T. Valenti”, con il patrocinio del Comune e della Pro Trevi, attraverso l’adesione a GARIWO – Gardens of the Righteous Worldwide – una ONLUS che lavora per far conoscere i Giusti, cioè quelle persone che hanno speso o che spendono la propria vita a servizio degli altri. “Quest’anno abbiamo proseguito la nostra attività coinvolgendo le associazioni culturali del territorio – spiega l’insegnante che segue il progetto Nerina Marzano -. Nove associazioni che promuovono attività di utilità sociale, ossia di natura assistenziale, di tutela della salute, di beneficenza, di promozione della cultura e dell’arte, di tutela dei diritti civili e della legalità, di sport dilettantistico, sono state chiamate ad accompagnare gli alunni delle nove classi della scuola secondaria di I grado dell’istituto Valenti nel cammino di riflessione che ha portato alla scelta dei nuovi giusti che andranno ad arricchire il nostro Giardino”.

    Alla cerimonia hanno partecipato il Sindaco di Trevi, Bernardino Sperandio, la consigliera Francesca Romana Lovelock, la Dirigente scolastica Simona Perugini e tanti cittadini. “Questa manifestazione – commenta soddisfatta la consigliera Lovelock – rappresenta un’esperienza di crescita e di conoscenza molto importante per i nostri ragazzi che l’Amministrazione comunale sostiene convintamente. L’impegno della dirigente scolastica e dei docenti nel formare futuri cittadini consapevoli è motivo di orgoglio per la nostra comunità”. I giusti adottati il cui nome è stato apposto nel giardino di Villa Fabri sono: Don Pietro Bonilli, classe 1a e cantori di Cannaiola; Valter Baldaccini, classe 2a e Pro Trevi; Giovanna Pierotti, classe 3a e Terziere del Piano; Andrea Riccardi, classe 1b e Vo.la Trevi; Vittorio Arrigoni, classe 2b e biblioteca comunale Trevi ; Walter Tobagi, classe 3b e Terziere Matiggia; Coniugi Green, classe 1c e G.I.G; Vittorio Formantano, classe 2c e Avis comunale Trevi; Enrico Angelini, classe 3c e Terziere del Castello.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    enrico fabbri 2019-03-18 20:36:19
    ma questa c'ha vissuto a Spoleto,no perchè sembrerebbe che finora non s'èfatto niente di rilevante e adesso arriva lei e.....
    operaia 2019-03-13 14:41:19
    senza dubbio va alzato il livello della mobilitazione!
    Carlo Alberto Bussoni 2019-03-10 08:46:39
    Sanzionati "de che"'. C'è qualche possibilità che paghino anche un solo centesimo? Ed ancora..."è stato adottato il provvedimento del foglio.....
    Graziano evangelisti 2019-02-27 00:24:18
    prendo
    Moreno Angeli 2019-02-25 17:24:17
    Rip uomo buono e onesto .A Daniela e figli le mie più sentite condoglianze