A Spoleto arriva il Bosco di San Gregorio

  • Letto 1405
  • ​Un Giardino all’italiana in piazza Garibaldi, un progetto sperimentale per valutare l’influenza della vegetazione sul microclima della piazza e delle parti interconnesse.

    Frutto della collaborazione tra la Fondazione Festival dei Due Mondi e il Comune di Spoleto e realizzato con il contributo scientifico del Prof. Stefano Mancuso, domenica 30 giugno alle ore 10.00 verrà inaugurato il Bosco di San Gregorio.

    Si tratta di un progetto di sostenibilità ambientale che il Festival, da sempre attenta alle tematiche ESG dell’Agenda 2030 ed il Comune, anche in virtù della registrazione EMAS che da anni certifica la gestione ambientale dell’Ente, hanno deciso di realizzare con l’obiettivo di coinvolgere i cittadini in quello che si presenta come un nuovo assetto di paesaggio urbano che coniuga l’architettura monumentale con quella dei giardini delle ville dell’ottocento.

    All’inaugurazione interverranno il sindaco Andrea Sisti, l’assessore alla transizione ecologica Agnese Protasi, la direttrice artistica del Festival dei Due Mondi Monique Veaute e la direttrice amministrativa e dell’organizzazione generale del Festival Paola Macchi.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
    La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
    Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
    Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
    Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
    Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....