25 aprile a Spoleto, “a conquistare la rossa primavera…”

  • Letto 1029
  • Testata_Due_Mondi_newsRiceviamo e pubblichiamo dal Partito Democratico di Spoleto:

    Il 25 aprile è una delle feste civili più importanti dell’anno per la nostra Repubblica. Abbiamo il dovere di tenere vivi nei nostri cuori i valori che animarono la Resistenza e abbiamo il dovere di trasferirli alle nuove generazioni affinché non ne vada smarrito il significato profondo.
    Come immaginare il senso di sgomento e di terrore che ha vissuto una tranquilla cittadina di provincia come la nostra, e come tante altre nell’Umbria e in Italia, quando la mattina gli abitanti si sono alzati, hanno aperto la porta o la finestra e hanno trovato affissi i volantini del regime? Cosa hanno provato quando hanno letto, furtivi, le risposte delle bande partigiane alle intimazione del regime?

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Daremo lettura di alcuni documenti ufficiali di quegli anni, senza interpretazione, in modo netto, crudo, così come lo lessero i nostri padri e le nostre madri, per rivivere insieme una delle pagine più buie della nostra storia ed onorare il ricordo di chi ha versato il sangue per la nostra libertà.

    Aspettiamo tutti i cittadini al Bosco Sacro di Monteluco, mercoledì 25 aprile  dalle ore 15:30.
    Partito Democratico di Spoleto, in collaborazione con i ragazzi dei Giovani Democratici di Spoleto 

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Caterina 2021-07-25 00:18:57
    E le scuole???? Non ne parliamo affatto?????
    aurelio fabiani 2021-07-14 21:01:29
    Il qualunquismi avanza, le idee muoiono. Italia morta.
    Carlo neri 2021-07-12 18:31:34
    Assurdo! Così si incentivano gli atti vandalici e di inciviltà.....a questo punto siamo arrivati.....forse è il fondo, ma stiamo anche.....
    carlo 2021-06-16 11:54:36
    Come solito, Lucidi, essendo ignorante, cioè non conoscendo i fatti, ma solo le chiacchiere, scrive del nulla.
    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....