Panorama_Spoleto_Notte-2

Un gioco da tavolo per spiegare ai più giovani i rischi del territorio: ‘Un’idea per la sicurezza’, progetto PROCIV Spoleto rivolto alle scuole

Testata_Due_Mondi_news
Lunedì 12 febbraio riprenderà il progetto Un’idea per la sicurezza, un’iniziativa dell’ufficio di Protezione Civile rivolta a tutte le scuole del territorio. Settecento sono gli alunni e gli studenti delle scuole di Spoleto che hanno aderito all’iniziativa. Ad illustrare ai ragazzi il valore della prevenzione del rischio saranno rappresentanti delle associazioni di volontariato di Protezione civile. Insieme a loro, i ragazzi del Servizio Civile operativi alla sede del C.O.C. di Santo Chiodo che hanno collaborato alla realizzazione del materiale didattico-illustrativo.

Obis_obiettivo_Sicurezza_Spoleto

Il mondo della scuola e, attraverso di essa, quello familiare sono infatti ambiti privilegiati per la divulgazione di iniziative di prevenzione e di sensibilizzazione. I volontari faranno conoscere agli alunni le quattro tipologie di rischio (sismico, idrogeologico, incendio e industriale) e daranno informazioni su come comportarsi correttamente nell’eventualità che questi si presentino.

Per aiutare i più piccoli i ragazzi del Servizio Civile hanno realizzato il gioco da tavolo “Alla scoperta del rischio”, una sorta di gioco dell’oca in cui gli ostacoli tradizionali sono sostituiti da vari pericoli legati ai rischi. È prevista anche un’attività pratica di comunicazione radio e nozioni di primo soccorso, che per i più grandi saranno accompagnate anche da una vera e propria simulazione. Ai bambini dell’infanzia e delle prime due classi della primaria saranno consegnati dei libricini da colorare disegnati dai volontari in Servizio Civile.

Il progetto comprende anche un concorso, suddiviso per fascia d’età. I bambini delle scuole dell’infanzia e delle primarie potranno partecipare a Una favola per la prevenzione, rispettivamente disegnando o scrivendo una favola inerente ai rischi. I ragazzi delle scuole medie e superiori potranno invece aderire a Una ripresa per la prevenzione, realizzando un cortometraggio rispettivamente su rischio sismico e idrogeologico e su rischio incendio e industriale. Il termine ultimo per inviare gli elaborati del concorso è sabato 31 marzo 2018. Vanno inviati in forma cartacea, per posta o consegnati a mano, in busta chiusa a: Comune di Spoleto Ufficio Protezione Civile, Z.I. Santo Chiodo, via dei Tessili 15, 06049 Spoleto con la dicitura “Bando di concorso comunale A.S. 2017/2018 “Un’idea per la sicurezza””.
In primavera sono previsti degli incontri con la popolazione adulta, tramite le pro-loco, per presentare le attività svolte presso le scuole, illustrare i lavori realizzati dai ragazzi che hanno partecipato al concorso e spiegare alla popolazione i rischi del territorio, i comportamenti da tenere e il piano comunale di protezione civile.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Valeria Formica 2018-05-03 12:06:39
Brava Aleandra, condivido il tuo pensiero e volevo ricordare al sig.Fabiani che i COMUNISTI a Spoleto ci sono e sono.....
Baruzzo Aleandra 2018-05-02 23:22:10
Sig. Fabiani mi permetto di risponderle anche se sicuramente i miei termini saranno molto più terra terra del suo forbito.....
Francesca Zuccari 2018-04-28 12:52:35
Tutto questo grazie al Responsabile Marco Bartoli che ha reso tutto questo possibile! Grazie al suo impegno e alla voglia.....
Piera 2018-04-26 16:16:37
Brava Giulia. Hai fatto bene a cantargliele. Si attaccano a tutto pur di non lasciare la poltrona. Orgogliosa di te......
Moreno 2018-04-24 12:09:19
Bravo avvocato, bella iniziativa era ora che qualcuno si muovesse in tal senso