Luigi_Piccioni_Spoleto-1

Spoleto, Luigi Piccioni e la sua arte: “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”

  • Letto 702
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETO(DMN) – Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. É questo il concetto che l’artista Luigi Piccioni, ribadisce più volte quando illustra le sue opere esposte in questi giorni in via del Mercato. Un’arte pittorica realizzata su supporti derivati anche da materiali di recupero come ad esempio le lamiere ferrose con la presenza di ruggine. Piccioni è uno spoletino,  cresciuto artisticamente nell’ambiente figurativo della città del Festival, poi formato a Roma negli anni ’70 all’accademia delle belle arti di via Ripetta.

    Passato attraverso l’esperienza dell’astrattismo – ha scritto di lui Vittorio Sgarbi – Piccioni ritorna alla figurazione con sobria eleganza. Piccioni dimostra conclamata abilità tecnica e consolidata versatilità strumentale, spaziando dalla grafica al figurativo, per poi sfociare in esperienze di ricerca, che implicano l’utilizzo di supporti materici derivanti anche da materiali riciclati e di recupero. Possiede la preziosa dote di saper tradurre l’Universo interiore in immagini, con un percorso artistico, che si intreccia con quello esistenziale e diventa autobiografico. Celebra la bellezza pura e la fantasiosa immaginazione del vissuto interiore”. L’arte di Piccioni, negli anni, è stata apprezzata ovunque, dagli importanti eventi artistici di Roma e Venezia passando per Francia, Spagna e Belgio. In occasione del 61° Festival dei Due Mondi, Piccioni è presente nella sua città con una mostra personale, aperta tutti i giorni, in via del Mercato.

    Luigi_Piccioni_Spoleto-2

    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Daniele Benati 2018-07-04 14:47:11
    La femme fatale è un falso assai noto (stessa mano del ritratto di Sant'Agata esposto a Catania), almeno quanto lo.....
    SARA 2018-07-01 16:56:31
    Bastasse solo un ACCENTO cara signora!
    Giuliano roselletti 2018-06-14 19:30:10
    Sarebbe bello poter tornate a lavorate ..grazie massimo brunini
    Massimo Brunini 2018-06-14 10:44:42
    Illustre sottosegretario , oltre l'apprezzamento x ciò che sta facendo x la Ex pozzi e gli operai , vorrei chiedere.....
    Valeria Formica 2018-05-03 12:06:39
    Brava Aleandra, condivido il tuo pensiero e volevo ricordare al sig.Fabiani che i COMUNISTI a Spoleto ci sono e sono.....