DSC_6234_mr

Spoleto, grande successo per la Prima de “La Traviata”

  • Letto 981
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETO

    E’ andata in scena ieri sera 21 settembre al Teatro Nuovo di Spoleto, repliche questa sera sabato 22 settembre ore 20.30 e domenica 23 settembre ore 17

    Il successo decretato ieri sera al Teatro Nuovo alla rappresentazione della Traviata di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave (la cui prima rappresentazione avvenne a Venezia nel 1853) ha sottolineato, se i sinceri applausi dei bambini e dei ragazzi durante le tre giornate dedicate alle scuole (18, 19, 20 settembre scorso) non fossero state sufficienti, l’impegno che musicisti, cantanti e tecnici hanno fin da subito dimostrato con naturale passione, sotto la regia di Giorgio Bongiovanni, le scene affidate a Andrea Stanisci e l’ensemble strumentale diretto dal M° Carlo Palleschi, già ampiamente conosciuto e apprezzato dal pubblico internazionale. I costumi sono firmati da Clelia De Angelis, mentre le luci-ombre da Eva Bruno.

    Bongiovanni ha saputo magistralmente lavorare sull’opera, trasponendola con fedele efficacia alla società che oggi noi tutti viviamo senza tuttavia modificare minimamente quanto scritto nella partitura e nel libretto. <<“La Traviata” è una delle poche opere che si può trasporre senza perdere assolutamente niente del suo significato e del suo senso>> ha dichiarato il regista.

    L’orchestra e il coro, diretto da Mauro Presazzi, sono quelli dello Sperimentale di Spoleto. Si alterneranno sul palcoscenico i vincitori dei concorsi del Teatro Lirico Sperimentale e quelli selezionati dal Maestro Zurletti, Direttore Artistico dell’Istituzione, nelle audizione collegate al celebre Concorso umbro. Violetta sarà interpretata da Zdislava Bočková (18, 21 e 27 settembre), Maria Luisa Lattante (20, 23, 25 e 28 settembre), Miryam Marcone (19, 22 e 29 settembre) e Noemi Umani (24 e 26 settembre); Alfredo da Emanuel Bussaglia (20, 23, 25 e 28 settembre), Ivaylo Mihaylov (19, 22, 26 e 29 settembre), Mauro Secci (18, 21, 24 e 27 settembre 2018); Germont da Paolo Ciavarelli (19 e 26 settembre), Ferruccio Finetti (20, 22, 24, 28 e 29 settembre), Daniel Lee (18, 21, 23, 25 e 27 settembre); Flora da Daniela Nineva (18 e 20 settembre), Miryam Marcone (24 e 26 settembre) e Noemi Umani (19, 21, 22, 23, 25, 27, 28 e 29 settembre). A completare il cast Klara Luznik (Annina), Alessandro Fiocchetti (Gastone), Alberto Crapanzano (Barone Duphol), Amedeo Testerini (Marchese d’Obigny), Giordano Farina (Dottor Grenvil), Nicola di Filippo (Giuseppe), Ivano Granci (Commissionario), Giuseppe Conti (Domestico di Flora). Danzatrici Benedetta Loccioni e Giulia Tizi.

    Se ineccepibile è stata l’esecuzione e l’interpretazione musicale, inventiva e assolutamente originale così come efficace la messa in scena curata nei dettagli sia per la regia che per l’allestimento, teatralmente reale, che restituisce al pubblico la visione di una Violetta nella cui tutti possiamo rispecchiarci. Per Alfredo, Violetta non canta al suo passato accusatore ma alla bellezza che ha e che vuole, mentre nei tre atti fugge inseguita dalla vita. “La Traviata” diventa così il manifesto di forza ed emancipazione femminile e umana. Violetta proverà con tutte le sue forze a non cedere, contro le etichette nelle quali la società vorrebbe rinchiuderla in un vortice di noncuranza. Lei aggredita anche dalla tisi tenterà di resistervi fino alla fine. Per amore sì, ma soprattutto per sé stessa tornerà alla vita anche nella morte. I diversi timbri vocali e le diverse interpretazioni delle nostre Violette, Zdislava Bočková (ieri sera), Miryam Marcone (questa sera) e Maria Luisa Lattante (domani pomeriggio) a rotazione nelle recite, si caleranno nei suoi panni per esprimervene le emozioni. In tal modo, come è capitato a noi, riconoscerete Violetta in ognuna di loro.

    “La Traviata” dopo le recite a Spoleto sarà rappresentata per la 25ma Stagione Lirica Regionale dell’Umbria al Teatro Lyrick di Assisi dove, con l’Amministrazione comunale della città, si è anche organizzata una terza recita anche per i giovani (lunedì 24 e martedì 25 settembre 2018 ore 20.30 e mercoledì 26 settembre 2018 ore 10.00), Città di Castello Teatro degli Illuminati (giovedì 27 settembre 2018 ore 20.30) Todi Teatro Comunale(venerdì 28 settembre 2018 ore 20.30) e Orvieto, Teatro Mancinelli (sabato 29 settembre 2018 ore 20.30). Purtroppo per i lavori di restauro in corso quest’anno l’opera non potrà essere ospitata al Teatro Morlacchi di Perugia.

    Si ringraziano per la collaborazione le Amministrazioni Comunali di Spoleto, Assisi, Città di Castello, Todi e Orvieto. Si ringrazia anche l’Associazione TE.Ma di Orvieto.

    La Stagione Lirica di Spoleto e dell’Umbria è resa possibile grazie al sostegno del Ministero per i Beni e attività Culturali, Regione dell’Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini.

    *foto di Riccardo Spinella

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Roberta Privitera 2018-12-07 21:25:18
    In un pianeta al collasso a causa delle politiche energetiche sbagliate, se non folli, bisogna far sentire forte la voce.....
    Giuliano 2018-12-06 20:05:03
    Comune sindaco.. Consiglieri... Amministratori.. Dovete solo dire grazie a chi mette soldi. Tempo. Passione. Energia per lo spoleto calcio.. Venite.....
    Antonio Sbicca 2018-12-06 19:41:40
    Io mi domando con che criterio parlate voi del Comune i diretti interessati non vi vedete mai allo Stadio nessuno.....
    Fabrizio Cassoni 2018-11-17 06:43:23
    Ancora una volta la nostra SPOLETO è rimasta esclusa e snobbata dalla provincia e dalla regione. A mio avviso occorre.....
    Simo 2018-09-13 13:58:27
    Ma PRENDEREMO il 35% dello stipendio