Panorama_Spoleto-1

Si chiude il primo mese del progetto PROCIV per le scuole “Un’idea per la sicurezza”

“Un’idea per la sicurezza” è un progetto didattico a cura dell’ufficio di Protezione Civile di Spoleto per illustrare ai ragazzi il valore della prevenzione del rischio, un’iniziativa che coinvolge circa settecento alunni e studenti che prevede anche un concorso suddiviso per fasce d’età.

Nei giorni scorsi si è concluso il primo mese del progetto che ha visto i membri delle associazioni di volontariato presenti sul territorio impegnati in varie attività all’interno delle scuole, attività didattiche calibrate in base alle diverse età degli studenti.

I piccoli dell’infanzia sono stati coinvolti nel gioco da tavolo “Alla scoperta del rischio”, un enorme tabellone di tre metri per tre – ideato dai ragazzi in Servizio Civile in servizio presso gli uffici comunali della Protezione Civile basato sul classico gioco dell’oca, ma in cui gli ostacoli del gioco tradizionale sono sostituiti dai pericoli legati ai rischi. Nel corso del gioco ai bambini viene spiegato in maniera semplice come comportarsi di fronte a una calamità.

Diverso l’approccio con i bambini della primaria. I volontari delle associazioni sanitarie (Croce Rossa, Croce Verde e Corpo di Soccorso Ordine di Malta) spiegano ai bambini come prestare il primo soccorso e come funziona e come si usa una radio.

Gli interventi nelle scuole secondarie sono più approfonditi e rigorosi come nel caso dell’Istituto Alberghiero i cui ragazzi hanno provato il massaggio cardiaco su un manichino

Per quanto riguarda il concorso il termine ultimo per inviare gli elaborati è il 31 marzo. I bambini delle scuole dell’infanzia e delle primarie potranno partecipare a “Una favola per la prevenzione”, rispettivamente disegnando o scrivendo una favola inerente ai rischi. I ragazzi delle scuole medie e superiori potranno invece aderire a “Una ripresa per la prevenzione”, realizzando un cortometraggio rispettivamente su rischio sismico e idrogeologico e su rischio incendio e industriale. Gli elaborati vanno inviati in forma cartacea, per posta o consegnati a mano, in busta chiusa a: Comune di Spoleto Ufficio Protezione Civile, Z.I. Santo Chiodo, via dei Tessili 15, 06049 Spoleto con la dicitura “Bando di concorso comunale A.S. 2017/2018 “Un’idea per la sicurezza””.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Giuliano roselletti 2018-06-14 19:30:10
Sarebbe bello poter tornate a lavorate ..grazie massimo brunini
Massimo Brunini 2018-06-14 10:44:42
Illustre sottosegretario , oltre l'apprezzamento x ciò che sta facendo x la Ex pozzi e gli operai , vorrei chiedere.....
Valeria Formica 2018-05-03 12:06:39
Brava Aleandra, condivido il tuo pensiero e volevo ricordare al sig.Fabiani che i COMUNISTI a Spoleto ci sono e sono.....
Baruzzo Aleandra 2018-05-02 23:22:10
Sig. Fabiani mi permetto di risponderle anche se sicuramente i miei termini saranno molto più terra terra del suo forbito.....
Francesca Zuccari 2018-04-28 12:52:35
Tutto questo grazie al Responsabile Marco Bartoli che ha reso tutto questo possibile! Grazie al suo impegno e alla voglia.....