Palazzi della Posterna, Marina Morelli all’attacco

  • Letto 173
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETORiceviamo e pubblichiamo integralmente:

    La motivazione della recente ordinanza del Tribunale di Firenze che ha sospeso
    la demolizione almeno fino al 30 settembre 2018, dei palazzi della Posterna , accogliendo così la richiesta avanzata da privato mette in evidenza i gravi errori delle amministrazioni del passato. Passato remoto, ma anche passato recente.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Sarebbe stato quindi sufficiente, a giustificare e legittimare la volumetria
    complessivamente autorizzata dal Comune, l’atto di asservimento e di cessione di cubatura dal fondo desinato al parcheggio a quello destinato al fabbricato, atto che, sebbene previsto nella scrittura privata del 23/11/2000 sottoscritta dal Comune e dalla Findem srl, non è mai stato rogato”.

    Sembrerebbe che i giudici, alle luce della situazione venutasi a creare
    vogliano salvaguardare gli opposti interessi in gioco, quello pubblico fondato sul rispetto della normativa urbanistico-edilizia e quello privato comunque meritevole di tutela.

    Assessore, Avvocato Antonio Cappelletti , quali sono le sue considerazioni
    tecnico- politiche sulla pronuncia delTribunale fiorentino?
    Quali interessi sono stati tutelati ?
    Incapacità o ingenuità

    La sottoscritta ha ampiamente chiesto, nei modi consentiti a un consigliere
    comunale, di operare per tentare di addivenire ad una soluzione ma, a quanto risulterebbe dopo che nessuno aveva provveduto a regolarizzare l’ accordo bonario per la cessione del terreno mediante una semplice registrazione della scrittura, null’altro di positivo si è tentato di fare.

    Pertanto dalla mancata registrazione della scrittura, nonostante le
    sollecitazioni del privato FINDEM, ci ritroviamo ad oggi che il danno, non si
    limita soltanto a questo poiché l’Amministrazione comunale facendo trascorrere più di 10 anni dalla stipula lo stesso ha perduto la sua validità.

    Spesso a pagare sono i cittadini , prima in parcelle poi in mancate opportunità, che sfumeranno forse  per esigua disponibilità economica o garanzie.

    Marina Morelli consigliere comunale uscente

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    operaia 2019-03-13 14:41:19
    senza dubbio va alzato il livello della mobilitazione!
    Carlo Alberto Bussoni 2019-03-10 08:46:39
    Sanzionati "de che"'. C'è qualche possibilità che paghino anche un solo centesimo? Ed ancora..."è stato adottato il provvedimento del foglio.....
    Graziano evangelisti 2019-02-27 00:24:18
    prendo
    Moreno Angeli 2019-02-25 17:24:17
    Rip uomo buono e onesto .A Daniela e figli le mie più sentite condoglianze
    Carlo Alberto Bussoni 2019-02-25 09:34:40
    Nooo! Sentite condoglianze alla famiglia (per quello che possono servire). Comunque era originario della parrocchia di san Filippo.