Gianni Amelio emoziona Spoleto

  • Letto 1161
  • “Stasera sono emozionato e ho bisogno di alzarmi” con queste parole Gianni Amelio saluta il pubblico spoletino che affolla il Caffè Letterario della Biblioteca Comunale G. Carducci di Spoleto.

    In un’atmosfera di entusiastica attesa si svolge la presentazione del suo romanzo d’esordio “Politeama”, evento fortemente voluto dal Teatro Lirico Sperimentale e sostenuto dal Comune di Spoleto e dalla Biblioteca G. Carducci di Spoleto.

    Dopo l’omaggio musicale offerto dai giovani artisti dello Sperimentale, la soprano Sabrina Cortese e il pianista Enrico Cicconofri, l’Assessore Cappelletti ha introdotto la manifestazione ringraziando il regista per aver accettato l’invito in un momento critico per la città di Spoleto e per aver scelto di condividere con gli spoletini la proiezione in prima assoluta delle immagini inedite del suo film di prossima uscita “La tenerezza”. Un particolare ringraziamento anche al Teatro Lirico Sperimentale.

    Con Gianni Amelio interlocutore, la presentazione curata dal Prof. Giuseppe Leonelli assume tutt’altra inquadratura, coinvolgendo il pubblico in un viaggio attraverso la poetica e la letteratura che hanno ispirato il regista nella stesura del suo primo lavoro in veste di scrittore. Infatti, come afferma Leonelli “non è il libro di un regista, è il libro di uno scrittore”, dichiarazione che Gianni Amelio accoglie con modestia sottolineando che non ha ancora sviluppato un suo stile di scrittura, avendo terminato la stesura del suo romanzo in 28 giorni, e lasciandosi guidare dall’evoluzione del suo personaggio, senza sapere che cosa sarebbe accaduto nel capitolo successivo.

    A chiusura della presentazione un altro omaggio musicale e, dopo aver autografato i libri acquistati dal pubblico in sala in fila in una lunga coda per la dedica, la manifestazione si è spostata nella Sala Frau per la proiezione delle sequenze inedite del suo prossimo film “La Tenerezza” e del suo film documentario “Felice chi è diverso”.

    Ripromettendo di ritornare a Spoleto per il progetto con il Teatro Lirico Sperimentale, Amelio ha ringraziato tutta l’organizzazione e il foltissimo pubblico che lo ha accolto con caloroso affetto.BANNER-DUE-MONDI

    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Zorro 2020-07-23 19:20:34
    In genere ci sono due gatti un cane ed un cavallo agli eventi compresi il direttore di palazzo collicola ma.....
    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......