Timofej

Danza, Timofej Andrijasenko dal concorso di Spoleto a primo ballerino della Scala

  • Letto 309
  • Testata_Due_Mondi_newsMancano oramai pochi giorni all’inizio della 27esima edizione l’International Dance Competition Spoleto che avrà luogo dal 18 al 24 marzo 2018 al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti e per la direttrice artistica del Concorso, Irina Kashkova, l’inizio di questa nuova avventura parte con sprint e gioia particolare dopo l’arrivo di una notizia che l’ha resa molto fiera: la nomina a Primo Ballerino della Scala di un partecipante dell’International Dance Competition e poi allievo della sua Accademia.

    Timofej Andrijashenko è il ballerino lettone, classe 1994, che dopo aver iniziato a studiare danza all’età di 9 anni presso l’Accademia Nazionale Statale di Riga, si è trasferito a Genova per continuare la sua formazione al Russian Ballet College di Genova, diretto appunto dalla Kashkova.

    Timofej Andrijashenko, aveva preso parte al Concorso di Spoleto nel 2009, allora aveva 14 anni, qui ha vinto una borsa di studio offerta dal Gruppo Caltagirone. Con quella borsa il ragazzo scelse di perfezionare i suoi studi di danza presso la prestigiosa Accademia diretta da Irina Kashkova.

    La Direttrice artistica dell’International Dance Competition Spoleto ricorda il visibile talento che era già nel giovane nativo di Riga, che dimostrava grandi qualità nell’apprendimento, malgrado non avesse tanta voglia di sudare, ma i i risultati sono arrivati. E che risultati! Andrijashenko infatti è stato vincitore di numerosi concorsi internazionali, a partire dal quello di Spoleto che lo ha visto tornare e trionfare nell’edizione del 201 e poi la Medaglia d’oro al concorso più importante del mondo, quello del Bolshoi di Mosca, nel 2013, sempre a Spoleto il Sindaco Daniele Benedetti gli conferì il titolo di Ambasciatore onorario della città. Oggi è Primo Ballerino al Teatro Alla Scala.

    A volerlo a Milano è stato l’allora direttore del Ballo scaligero Makar Vasiev che lo chiamò personalmente. Al momento della telefonata di Vasiev Timofej era corpo di ballo aggiunto al Teatro dell’Opera di Roma.

    “Quello di ballare alla Scala è sempre stato un sogno di Timofej, – racconta la Kashkova – basti pensare che durante il concorso di Mosca quando mi hanno chiesto di chiedere al ragazzo se voleva rimanere a Mosca, lui rispose che voleva lavorare in Italia e che il suo più grande desiderio era ballare alla Scala. E questo sogno adesso si è avverato”.

    Timofej e la sua maestra sono rimasti molto legati e si sentono telefonicamente quasi ogni giorno. Ogni volta che balla in ruoli da primo ballerino la Kashkova corre a vederlo in Scala.

    “E’ come un figlio a cui ho cercato di trasmettere educazione, sensibilità e amore per questa splendida professione. Sono stata tra le prime persone che lui ha chiamato appena nominato primo ballerino, e quello che provo per questo suo traguardo è una gioia immensa.

    Sarà proprio lei che, insieme al Direttore Generale dell’International Dance Competition di Spoleto, a tentare di riportare Timofej, per gli amici Tima, alla serata di Gala che quest’anno si svolgerà al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti sabato 24 Marzo.

    In attesa della conferma della sua presenza, la stampa e gli appassionati sono invitati a partecipare alla conferenza di presentazione della 27 esima edizione che si terrà in Comune a Spoleto venerdi 16 Marzo alle ore 12.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Giuliano roselletti 2018-06-14 19:30:10
    Sarebbe bello poter tornate a lavorate ..grazie massimo brunini
    Massimo Brunini 2018-06-14 10:44:42
    Illustre sottosegretario , oltre l'apprezzamento x ciò che sta facendo x la Ex pozzi e gli operai , vorrei chiedere.....
    Valeria Formica 2018-05-03 12:06:39
    Brava Aleandra, condivido il tuo pensiero e volevo ricordare al sig.Fabiani che i COMUNISTI a Spoleto ci sono e sono.....
    Baruzzo Aleandra 2018-05-02 23:22:10
    Sig. Fabiani mi permetto di risponderle anche se sicuramente i miei termini saranno molto più terra terra del suo forbito.....
    Francesca Zuccari 2018-04-28 12:52:35
    Tutto questo grazie al Responsabile Marco Bartoli che ha reso tutto questo possibile! Grazie al suo impegno e alla voglia.....